Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il Ministro della Salute Roberto Speranza hanno firmato il nuovo DPCM che impone regole più stringenti per reagire all'aumento dei contagi. La mascherina obbligatoria è protagonista delle nuove misure valide in tutta Italia, dopo che in molte regioni già era stata resa indispensabile nei luoghi al chiuso e all'aperto con multe salatissime che vanno dai 400 ai 3mila euro. 

Autovelox a Roma: ecco la mappa con tutte le postazioni fisse e non, zona per zona

In auto è obbligatoria la mascherina? 

Mascherine protettive che però possono non essere indossate in alcune situazioni. E tra queste rientra proprio la guida di un mezzo di trasporto come l'auto, la moto o la bicicletta, sia da soli che con i propri congiunti, ma non solo. 

Ad anticipare in parte le nuove norme era stata alcuni giorni fa Sandra Zampa, sottosegretaria alla Salute (Pd) a Rai Radio1: "Le mascherine non sono previste quando si è lontano dagli altri, per esempio se va in campagna, in giardino, nel proprio orto, a camminare nei boschi, in spazi desolati, se sì è in auto da soli o con i propri congiunti

Se invece si è in luoghi chiusi, in palestra, in auto con gli amici, per strada con persone vicine e all'aperto insieme ad altre persone, allora le mascherine vanno indossate.Serve un comportamento uniforme in tutto il paese e un messaggio semplice. Non siamo diventati pazzi. La mascherina va indossata sempre dove ci sono altre persone vicine. Le sanzioni sono pesanti ma non più di prima. Adesso ci sarà una grande stretta nei controlli. Un paese che mette delle regole deve avere dei controlli. C'è anche la possibilità di mettere in campo l'esercito e si rischiano sanzioni da 400 a 3 mila euro".

Neopatentati: disagi o benefici alla guida di un'auto?

I nuovi obblighi

Obbligo di mascherina invece quando si viaggia con persone non conviventi, anche se congiunti. Necessario indossarla anche alla guida di monopattini elettrici, biciclette e moto (sotto al casco) anche se si viaggia da soli. In moto si può trasportare un passeggero solo se convivente, mentre sui monopattini e in bici è proibito in ogni caso trasportare un passeggero. Unica eccezione: in bicicletta genitori e fratelli maggiori possono portare un bambino nell'apposito seggiolino.

Limitazioni anche riguardanti i taxi, che potranno trasportare solo due passeggeri per ogni fila posteriore, manetenendo anche in questo caso la mascherina. La regola delle due persone per ciascuna fila vale anche per i veicoli commerciali e i furgoni.

Nuovo Codice della Strada, agenti di polizia: multe anche fuori servizio