A ventidue anni di distanza dal debutto sul mercato della prima Fabia, ecco che Skoda è pronta lanciare la sua quarta generazione.

La nuova utilitaria del Marchio – costruita sulla piattaforma MQB-A0 di VW, già presente anche su Polo, Ibiza e A1 - verrà inserita nel mercato tra aprile e maggio, ma intanto Skoda ha deciso di regalarci le prime foto ufficiali della macchina, anche se ancora camuffata per gli ultimi collaudi su strada, e qualche dettaglio in più.

Nuova Skoda Fabia 2021, dimensioni generose nel bagagliaio

TRE DIVERSI ALLESTIMENTI

Nuova Skoda Fabia, dunque, secondo quanto riferito anche dalla stessa casa automobilistica boema, potrà contare su un design completamente rivisitato, con nuovi fari a LED già presenti nella versione d’accesso e linee ben definite fino alla calendra, interni più spaziosi, che conferiranno una maggiore abitabilità, e moderni sistemi di sicurezza e d’assistenza alla guida.

Inoltre, la quarta generazione della compatta sarà disponibile in tre linee di allestimento: Active, Ambition e Style. E tutte potranno contare per la prima volta sul Virtual Cockpit di serie.

LE MOTORIZZAZIONI

Come detto, il nuovo modello sarà il primo basato sul nuovo pianale MQB-A0 e potrà contare su una nuova gamma di motorizzazioni, tra cui spiccano due MPI benzina (Multi Point Injection) e tre TSI a iniezione diretta. La nuova motorizzazione di accesso è un 1.0 MPI a tre cilindri con potenza di 65 cv (48 kW), che rispetto al modello precedente ha una potenza aumentata di 5 cv (4 kW).

Tuttavia, si potrà optare anche per una versione da 95 cv del motore 1.0 TSI – abbinato ad un cambio manuale a 5 marce – e per una versione ancora più potente da 110 cv con cambio manuale a 6 marce. Inoltre, con il passaggio alla quarta generazione, nuova Skoda Fabia avrà anche una nuova motorizzazione top di gamma: 1.5 TSI da 150 cv con cambio DSG a 7 rapporti, anche se al momento non sembra essere destinata al mercato italiano.

Tutte le motorizzazioni appartengono alla nuova famiglia di propulsori EVO del Gruppo VW e offrono quasi tutte consumi nel ciclo combinato di circa cinque litri per 100 chilometri secondo il ciclo WLTP.

AERODINAMICA E SICUREZZA ALLA GUIDA

Le innovazioni della nuova compatta di casa Skoda non finiscono di certo alle motorizzazioni. Infatti, secondo Skoda la quarta generazione conterà anche su valori ridotti di consumi ed emissioni grazie diversi dettagli aerodinamici.

Su tutti, un importante aggiornamento è stato eseguito adottando una nuova paratia del radiatore. In poche parole, si tratterebbe di semplici lamelle autoregolanti presenti nella presa d’aria inferiore del paraurti anteriore. In presenza di un modesto fabbisogno di raffreddamento, fa sapere Skoda, le lamelle si attivano e così facendo incideranno positivamente sull’aerodinamica dell’intera vettura.

Lato sicurezza, invece, per la prima volta sul modello saranno disponibili Travel Assistant, Park Assistant, Manoeuvre Assistant e fino a nove airbag. Sistemi di sicurezza attiva e passiva, che su Fabia hanno trovato spazio grazie alle possibilità date dal pianale modulare trasversale MQB-A0.

L'uscita sul mercato è sempre attesa per l’ultimo trimestre dell'anno.

Nuova Skoda Fabia, Combi confermata: l'unicità di un'utilitaria sw