Patente nuova in mano, ma pochi soldi in tasca. È una situazione comune comune comune alla gran parte dei diciottenni che hanno superato l’esame di guida e sono smaniosi di mettersi al volante… Senza poterlo fare.

Il Codice della Strada, infatti, impone paletti precisi su cosa un neopatentato può guidare, specificati nell’articolo 117:

"1 - Per i primi tre anni dal conseguimento della patente non è consentito il superamento della velocità di 100 km/h per le autostrade e di 90 km/h per le strade extraurbane principali.

2 - Ai titolari di patente di guida di categoria B, per il primo anno dal rilascio non è consentita la guida di autoveicoli aventi una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t. Nel caso di veicoli di categoria M1, ai fini di cui al precedente periodo si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70 kW".

E il secondo punto è il tasto dolente perché, ai neofiti, per i primo anno viene vietato di mettersi alla guida di auto che hanno rapporto peso/potenza superiore a 75 cv per tonnellata e potenza massima superiore a 95 cv. Un piccolo dramma se in famiglia si possiede una sola auto fuori da questi parametri.

La soluzione, dunque, è l’acquisto di una seconda auto, piccola, economica, con la quale fare esperienza. Ecco quali sono le migliori 5, con un budget di spesa fissato a 10.000 euro. In rigoroso ordine alfabetico.

Clicca la frecca in basso per scoprire le schede