Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

DS 4, al via gli ordini con prezzi a partire da 29.500 euro

DS 4, al via gli ordini con prezzi a partire da 29.500 euro

Il crossover del brand francese svela le sue anime: tre allestimenti con motorizzazioni ibride, benzina e Diesel. Ecco tutti i dettagli

di Adriano Torre

21 giugno

Le origini sono nobili, non a caso la sua lontana antenata - anche se non diretta, ma di… famiglia - era stata indicata come la… Dea. Da quella DS è nato un mito, se ne sono ammirate molte sulle strade, non solo europee. La DS non è soltanto il nome di un modello di grande successo e charme, nato nel lontano 1955 (anno d’oro…), pagine di storia dell’auto: è un atto di fede e al tempo stesso un brand, di lontane origini ma giovane di autonomia visto che ha preso sostanza nel 2014.

Franzetti: "Forza immensa del nuovo panorama automobilistico"

Piccoli passi da quelle giornate, grandi ambizioni da brand fashion, distintivo e di lusso, un tocco in più nell’universo francese oggi conosciuto con il lucente nome di Stellantis: "Una grande opportunità per condividere evoluzione, tecnologie, molto altro, ma al tempo stesso una forza immensa nel nuovo panorama automobilistico -, ha spiegato Eugenio Franzetti nel nuovo ruolo di responsabile del brand per l’Italia -. DS è un marchio Premium, espressione di spiccata eleganza alla francese: un lusso che era presente nell’abbigliamento, nella gioielleria, in tanti altri settori ma non proprio completamente nel mondo dell’auto dove era doveroso creare un filone di lusso automobilistico alla francese…".

Oggi il mito della DS di quei tempi si reincarna in chiave moderna nella nuova DS 4, l’immagine e la bandiera di una svolta. Un modello che offre diverse chiavi di lettura e di osservazione: un prodotto di livello superiore, una esperienza alto di gamma, un insieme di raffinatezza e tecnologia, un design di forte personalità e ricchezza, un’avanguardia di tecnologia e connettività, un livello raffinato di infotainment, i dettagli da… gioielleria, la cura artigianale di materiali in grado di fare differenza. Insomma, voglia di dare soddisfazione ai sensi, esaltazione di tatto, olfatto, vista, gusto, udito.

Nuova DS 4 2021: ecco come si rinnova

Nuova DS 4 2021: ecco come si rinnova

Debutto ufficiale per la nuova DS4, seconda generazione della vettura C-premium della casa francese. Basata sulla piattaforma modulare EMP2 del gruppo PSA, la DS4 punta tutto su un aspetto imponente e su una dotazione tecnologica all'avanguardia, sia per quanto riguarda la vita a bordo che per quanto riguarda le motorizzazioni.

Guarda la gallery

Nuova DS 4, ecco la C-Premium plug-in

Muscolosa e tecnologica

Forte di un valore come la redditività, oggi DS viene proposta con uno stile unico, un design deciso e più muscoloso, dettagli che fanno differenza come le maniglie a scomparsa, una firma luminosa attraente fin dal frontale con proiettori sottili DS Matrix Led Vision per combinare luci a matrice di Led e direzionali, il collegamento delle DS Wings dei fari alla griglia, un effetto tridimensionale, in nero laccato o con particolari punta a effetto diamantato, un cofano ampio e dinamico.

Le linee uniscono angolature a fluidità, poi il profilo a discesa posteriore, espressione di grande dinamicità, il montante C con finiture nero lucido con l’emblema DS Automobiles, e la muscolatura in evidenza anche grazie alla firma luminosa. Effetti speciali, cinematografici, sette colori tra cui l’intrigante Oro Rame.

E all’interno la sensazione del lusso si avvale anche dell’Alcantara, il materiale che aggiunge abbina l’eleganza alla freschezza. Tra le modernità spicca anche il touch pad sul tunnel centrale, per l’interfaccia con lo schermo senza disattenzioni né manovre strane, l’interazione con la voce, il display a realtà aumentata davanti agli occhi (DS Extendend Head-Up) con una diagonale da 21”, un touch screen da 10” (Iris System).

Il bagagliaio parte da 430 litri. I sistemi di guida assistita sono spinti al massimo del consentito (DS Drive Assist 2.0), con cruise control adattivo, frenata di emergenza anche nella visuale notturna, e tant’altro fino alle sospensioni predittive (DS Active Scout Suspension) basate su un sistema che utilizza videocamera per adattarsi al fondo stradale. Inoltre, s’è anche una versione più dinamica, la DS 4 Performance Line, le differenze non passano inosservate…

DS4 "multilingue"

DS 4 è anche la prima vettura del brand e del gruppo multilingue caratterizzata da un salto di qualità tecnologico grazie alla piattaforma evoluta EMP2 che ospita soluzioni di elettrificazione e non fa differenze…: "La versione ibrida plug-in, DS 4 E-TENSE 225 è la sublime sintesi del know how tecnologico di DS Performance e dei suoi quattro titoli iridati, Piloti e Team, conquistati nei Campionati di Formula E 2019 e 2020. Questa motorizzazione efficiente e prestante si basa su un motore 4 cilindri PureTech da 180 cavalli accoppiato a un motore elettrico da 110 cavalli con una batteria di capacità totale pari a 12,4 kWh che consente fino a 55 km di autonomia secondo il ciclo combinato WLTP. La coppia di 360 Nm permette di raggiungere i 100 km/h in 7”7 e di coprire i 1.000 metri con partenza da fermo in 27”3 secondi, a fronte di un consumo di soli 1,3 litri ogni 100 km ed emissioni a partire da 29 grammi  di CO2 per km in ciclo combinato WLTP", spiegano in DS.

Non manca però lo sguardo alle motorizzazioni tradizionali, anzi DS alimenta l’attenzione del diesel per chi ne ha necessità, offrendo il meglio del “gasolio pulito” con soluzioni tecnologiche evolute e rispettose dell’ambiente che garantiscono “lunga vita al diesel”: il BlueHDi 130 Automatico si propone con consumi a partire da 4,8 litri/100 km. Sul fronte benzina la proposta prevede due motorizzazioni, PureTech 130 Automatico e PureTech 180 Automatico con consumo a partire da 5,9 litri /100 km secondo il ciclo misto WLTP, soluzioni decisamente molto competitive se si fanno confronti… Tutti i cambi sono automatici.

Anime sportive, eleganti e avventurose

Aspettando i test su strada, ecco le certezze dei listini: tre anime, Sportiva (con le versioni Performance Line e Performance Line +), Elegante (con gli allestimenti Business, Trocadero, Rivolu e l’edizione limitata al lancio La Première), Avventura (versioni Trocadero Cross e Rivoli Cross), caratterizzate da design differenti e specifici per l’uso.

Il listino parte da 30.250 euro PureTech 130 automatica), ma al lancio si scende a 29.500 euro per il diesel 130 CV cambio automatico. Per la E-TENSE 225 versione Business si spendono 40.750 euro. Inoltre soluzioni che abbracciano finanziamento e noleggio.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi