La GLS è stata completamente riprogettata. Lunga ben 5,21 metri offre fino a 7 posti reali e praticamente tutto quanto è oggi disponibile, al top, a livello di infotainment e di sicurezza attiva e passiva. Noi abbiamo provato la GLS 400 d 4 Matic, che sarà la più venduta tra i circa 400 esemplari previsti annualmente sul mercato italiano.

Diesel pulito

Ottimo il 6 cilindri in linea turbodiesel da 330 cv (euro 6 D temp). Assistito da un cambio automatico a 9 rapporti. La soluzione dei 6 cilindri in linea è stata adottata al fine di collocare al meglio tutti i dispositivi che rendono questo motore efficiente e pulito. Dispone, tra l’altro, di filtro antiparticolato a due ricircoli, con i gas che vengono addizionati da AdBlue. In tal modo le emissioni di NOx (i temuti ossidi di azoto) sono quasi inesistenti. A dimostrazione della battaglia che Mercedes continua a sostenere contro chi, ingiustamente, demonizza anche i motori a gasolio di ultima generazione.  Eugenio Blasetti, capo ufficio stampa di Mercedes Italia, del resto ha confermato come soprattutto in certi segmenti, il diesel sia ancora l’unica soluzione preferita o perlomeno la più gettonata. Piuttosto morbide le sospensioni, con molle ad aria.

Come va su strada

Attivando la funzione “Sport” la situazione migliora. Ma l’ideale è optare (a 7.930 euro) per l’E- Active Body Control, che dispone di pompe idrauliche che alzano o abbassano all’istante ogni singolo ammortizzatore. In quanto a situazioni estreme, la GLS è anche capace di un moderato off road, come ha dimostrato il breve test effettuato. Ma difficilmente il proprietario di una GLS avrà voglia di mettersi alla prova in improbabili avventure. In quanto all’abitacolo, la GLS è una vera e propria suite viaggiante. Tutti i sedili hanno funzioni totalmente elettriche, anche il massaggio, se ci sente stanchi o stressati. Il climatizzatore comfortmatic copre 5 zone dell’abitacolo. La terza fila di sedili, per il sesto e settimo passeggero, è in grado di ospitare perone alte fino a 1,94 metri. Volendo, scompare nel fondo del baule, grazie ad un comando elettrico. Secondo le configurazioni che si adottano, la capacità di carico varia da 470 e 2400 litri.

Mbux sempre connesso

Passiamo al cruscotto. Che è composto da due schermi affiancati di 12”3 l’uno. Tra le funzioni, il sistema vocale Mbux, pronto ad esaudire alla lettera ogni richiesta. È collegato con il web, integrando Android Auto e Apple Car Play. Il quadro è completato dal tetto panoramico, più grande del 50 per cento rispetto al vecchio modello. Tra i tanti sistemi di sicurezza disponibili, quello di allerta cambio corsia ha un intervento un po’ troppo brusco.

Dotazioni e prezzi

Volendo, a livello di motorizzazioni, si può optare anche per un 3.0 litri turbodiesel meno potente, da 286 cv, che spinge la 350 d 4 Matic. Oppure per un V8 di 4.0 litri da 489 cv più 22 di un motore elettrico, con una coppia di ben 700 Nm per la GLS 580 4Matic EQ-Boost, il primo V8 elettrificato al mondo. Può dunque circolare liberamente e non pagare il superbollo. I listini della gamma GLS vanno da 94.660 euro a 120.910 euro. Ricca la dotazione di serie, ma non mancano alcuni optional e tre “pacchetti”: Advantage, Full, Executive Package.