La Seat Leon corre veloce, anzi correrà velocissima. Ecco la nuova Leon Cup Racer, un prototipo, molto vicino al modello che sfreccerà in pista, che la casa iberica porta a Wörthersee, il più grande raduno annuale del Gruppo Volkswagen. Racer è una parola che non si può fraintendere. Questa Leon forse duellerà nel WTCC (il Fia World Touring Car Championship) sostituendo il precedente modello, se verrà dotata del 1.6 turbo richiesto per il campionato. Per adesso sotto il cofano un 2.0 litri turbo capace di 330 cavalli e di 350 Nm di coppia e comunque a Wörthersee presenzierà quella che è più di un antipasto della Leon da corsa. Si tratta di un modello che prefigura da vicino il futuro prossimo, dotato di cambio DSG a sei marce con paddles, con differenziale autobloccante elettronico. La versione più cattiva, entrambe saranno pronte per la stagione 2014, avrà il cambio sequenziale e il differenziale autobloccante meccanico, che la farà costare quasi un terzo in più (quasi 100mila euro contro circa 70mila) rispetto a quella col cambio a doppia frizione. Francesco Forni