Audi prologue, anticipa il design del futuro

Audi prologue, anticipa il design del futuro
Lo stile dei prossimi modelli condensato nella grande coupé col 4.0 TFSI da 605 cavalli

di Francesco Forni

19 novembre 2014

Audi Prologue, di nome e di fatto. Al Salone di Los Angeles la Casa di Ingolstadt ha presentato la concept car - sotto potete vedere il video e le foto - che anticipa il design e lo stile dei futuri modelli, alto di gamma e non solo, definito da un approccio più emozionale, secondo Audi. Il responsabile del Design Marc Lichte presenta lo studio Audi prologue. “Audi è indissolubilmente legata ai concetti di sportività, leggerezza e trazione integrale permanente quattro. Nella Audi prologue questo know-how si traduce in una nuova forma: abbiamo creato l’auto più sportiva del segmento di lusso. La nostra équipe ha battuto nuove strade sia per quanto riguarda il design degli esterni, sia per quanto riguarda gli interni”. La coupé a due porte si presenta elegante e sportiva. Nell’abitacolo l’architettura si fonde con il sistema dei display. La parte frontale della plancia è costituita da un unico grande display touch; una parte dei comandi è affidata al nuovo display OLED, formato da diodi organici a emissione di luce. Motore. Il 4.0 TFSI V8 biturbo eroga una potenza di 605 cavalli e sviluppa 750 Nm di coppia; permette alla Audi prologue di accelerare da 0 a 100 km/h in 3”7. In overboost, che il guidatore può richiamare per circa 15 secondi, mette a disposizione una coppia di 750 Nm. Lo sterzo integrale dinamico, che agisce anche sulle ruote posteriori con un angolo di sterzata massimo di cinque gradi, rende la grande coupé estremamente maneggevole. Con 5,10 metri di lunghezza, 2,94 metri di passo, 1,95 metri di larghezza e 1,39 metri di altezza la Audi prologue è più corta e più bassa di una A8 di serie. I cerchi possenti da 22”sono alloggiati sotto i passaruota molto sporgenti e calzano pneumatici 285/30. Una caratteristica distintiva della Audi prologue sono le spalle svasate sopra le ruote. Analogamente ai “blister” delle prime Audi quattro degli anni ’80 lasciano intravedere la trazione quattro: tuttavia non sono più applicate, ma inserite in modo fluido nell’architettura della vettura. La carrozzeria rigida della Audi prologue è composta in gran parte da alluminio e acciaio ad altissima resistenza. L’asse anteriore e l’asse posteriore hanno sospensioni con struttura leggera a cinque bracci L’Audi virtual cockpit future apre uno scorcio sul futuro del cruscotto digitale: display ad alta definizione e tre specchi creano uno scenario virtuale che si articola su tre livelli, dando vita a uno spettacolo affascinante con l’effetto della profondità . I grandi dischi freno carboceramici si occupano di fornire prestazioni adeguate alla caratura della concept car. I dischi anteriori da 20 pollici hanno pinze fisse a sei pistoncini.  

Audi prologue - video 

Audi prologue - foro gallery

Audi Prologue

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi