L'unica certezza è sulla data: venerdì 12 giugno. E' l'appuntamento dato da Ford per un annuncio relativo alla divisione Ford Performance, quella che, per intenderci, ha sfornato recentemente la Focus RS. In diretta streaming i vertici della Casa dell'Ovale blu riveleranno "qualcosa di importante". Non si sbilanciano ulteriormente, ma venerdì non è una data qualsiasi, è la vigilia della 24 ore di Le Mans, che scatterà sul circuito de La Sarthe sabato. A Le Mans Ford ha scritto pagine splendide di storia del motorsport, esattamente 49 anni fa iniziò l'epopea delle Ford GT 40. L'impressione è che l'annuncio possa avere a che fare proprio con Le Mans e proprio con la granturismo destinata a raccogliere l'eredità della GT40, ovvero, Ford GT. Il concept è stato svelato a inizio anno al Salone di Detroit 2015, raccogliendo unanimi pareri positivi dalla critica. Forme spigolose e aerodinamiche, un posteriore rastremato e scavato intorno al motore V6 turbo da 3.5 litri: la GT si farà. Arriverà nel 2016 in versione stradale, esattamente 50 anni dopo il "triplete" di Le Mans, quando tre GT40 monopolizzarono il podio.

La fotogallery di Ford GT concept

Ecco che mettendo insieme i pezzi del puzzle, facilmente assisteremo all'annuncio di un ritorno alla 24 ore francese. A supportare l'idea ci sono dei bozzetti di Ford GT rivisti, con un'ampia ala posteriore e una pinna sul cofano motore, spuntati tra i video di presentazione delle caratteristiche della supercar americana. Ford potrebbe "limitarsi" a sbarcare nella classe delle GT, accanto a Ferrari, Corvette, Aston Martin, Porsche, oppure tentare la strada di un impegno in LMP1, dove la concorrenza si chiama Audi, Porsche, Toyota, Nissan, sebbene appaia un percorso più difficilmente percorribile. Venerdì ne sapremo di più. Fabiano Polimeni