Appuntamento a Francoforte (il 19 agosto, invece, anteprima sul web), per rispondere a Bmw M4. Lo dà nuova Mercedes C63 Amg Coupé, derivazione con carrozzeria sportiva della C63 Amg (e Amg S) tre volumi. Manterrà intatte le note tecniche caratteristiche, quelle che vanno catalogate sotto la voce motore, o sospensioni. Il V8 biturbo 4 litri erogherà 476 o 510 cavalli a seconda della versione, con 650 o 700 Nm di coppia, scaricati sull'asse posteriore, dove un differenziale autobloccante esalterà la dinamica di marcia. Pur copiando lo schema sospensivo, diversi interventi saranno assicurati sul versante della taratura degli elementi elastici nonché sugli angoli caratteristici delle ruote, verosimilmente per regalare un inserimento ancor più pronto all'avantreno (rumors parlano di valori di camber più accentuati) con lo sterzo che abbandonerà la servoassistenza idraulica per passare a un comando elettromeccanico. Non si conosce molto altro al momento, se non i trattamenti aerodinamici e stilistici che andranno a differenziare Mercedes C63 Amg Coupé dalle varianti più tranquille dell'elegante sportiva di Stoccarda.

Le foto di Mercedes C63 Amg Coupé

L'avantreno, ad esempio, adotta un paraurti dal profilo inferiore più pronunciato, la A-Wing sulla griglia a maglie larghe e profili supplementari intorno alle prese d'aria laterali. La muscolosità delle linee è sottolineata dai passaruota sporgenti o, ancora, dalle scalfature marcate lungo la fiancata, nella parte alta e inferiore, sopra le minigonne. Al posteriore, largo a un nolder più spinto nel profilo. I numeri attesi dovrebbero replicare i valori della berlina, quindi un'accelerazione da 0 a 100 in 4"1 per la Mercedes C63 Amg Coupé e un decimo in meno per la Amg S. Fabiano Polimeni