Sembrava dovesse chiamarsi SE, invece, il 2016 ci regalerà con ogni probabilità Pagani Huayra BC. Irrompe su Facebook, attraverso la pagina ufficiale della casa, una nuova immagine della versione più estrema della Huayra. I primi avvistamenti risalgono al luglio scorso, quando i fotogrammi di una versione camuffata con un motivo a QR Code sulla carrozzeria confermarono l'esistenza di un progetto sul quale i tecnici erano al lavoro. Si attende una ristrettissima produzione, qualcosa come 20 esemplari appena, tutti dovrebbero essere omologati per circolare anche su strada, pur presentandosi con le fattezze del prototipo. In pista ha fatto al sua comparsa lo scorso ottobre, a San Martino del Lago, immortalata durante i test di sviluppo, ora si svela ufficialmente il posteriore, là dove si concentrano gli interventi più visibili sul fronte aerodinamico, partendo da un'ala fissa a tutta larghezza e proseguendo con un elaborato diffusore a sette canali e due ulteriori dietro le ruote. Confermata la presenza dei flap mobili. L'annuncio del lancio nel corso del 2016 non è stato accompagnato da ulteriori dettagli, potremmo ritrovarla al salone di Ginevra il prossimo marzo, vista la fase avanzata dello sviluppo e la diffusione di un'immagine già sufficientemente chiara per poter apprezzare gli interventi caratterizzanti Pagani Huayra BC. Fabiano Polimeni