Centoquaranta. E' il numero chiave a dividerle. Classe E berlina e Mercedes Classe E station wagon. Tanti i litri in più nel bagagliaio della seconda, che fa della capacità di carico la propria ragion d'essere. Il confort, elevatissimo, è noto dalla tre volumi, a cambiare sono alcuni elementi stilistici. Si comincia dalle barre longitudinali sul tetto, proseguendo con il quarto finestrino davanti al montante D e i gruppi ottici posteriori a sviluppo orizzontale. 

L'essenza di Classe E station wagon è tutta in quel che sa offrire dietro la fila posteriore dei sedili. Ben 680 litri di spazio, una larghezza minima di 1 metro e 10 all'altezza delle ruote, quanto basta per dichiarare che può starci anche un Europallet a bordo e una massa complessiva di 745 kg sul retrotreno. Abbattendo i sedili, frazionabili anche singolarmente in 40:20:40, lo spazio raggiunge i 1.820 litri. Ogni schienale viene ripiegato elettricamente, da un tasto posizionato nel bagagliaio, mentre grazie alla funzione cargo, si guadagnano 30 litri di capacità semplicemente portando gli schienali in posizione più verticale, 10° in meno di inclinazione che offrono un po' di capacità extra nel bagagliaio, senza dover compromettere i 5 posti a bordo. 

Per accedere al vano si può optare per due diverse soluzioni automatizzate: l'Easy Pack Tailgate, di serie, tramite il quale comandare da telecomando l'apertura, chiusura e l'arresto del portellone - per evitare di toccare soffitti bassi -, oppure l'Hands Free Access, optional, incluso con l'accesso senza chiavi a bordo e in tal caso basterà scorrere il piede sotto al paraurti per aprire il vano. 

Altro sistema direttamente collegato alla gestione dei bagagli, l'Easy Pack Load securing kit, con binari in tinta con la carrozzeria e sistema di ancoraggio del carico a barra telescopica. Su tutte le Mercedes Classe E wagon sara di serie l'asse posteriore autolivellante, con sospensioni ad aria, mentre l'Air Body Control resta un optional. Se lo spazio interno non dovesse bastare, si potrà integrare con un carrello da collegare al gancio traino retrattile, optional, con Crosswind Assist e l'Esp per il rimorchio. Gancio sfruttato anche per collegare il portabici dedicato, capace di ospitare 4 biciclette e fino a 100 kg di peso complessivo. 

Passate in rassegna tutte le novità della Classe E con la coda lunga, non va dimenticato come siano nel DNA nel doti da gran stradista e il confort assicurato a bordo, esaltato da soluzioni come l'Acoustic Comfort Package, ovvero, la presenza di parabrezza e finestrini con una pellicola specifica per isolare acusticamente l'abitacolo, nonché uno strato riflettente i raggi infrarossi per un maggior isolamento termico. Pellicola, quella per un superiore isolamento acustico, inserita anche nella parte inferiore della scocca e intorno al tunnel.

Le motorizzazioni previste su Classe E station wagon spaziano dalla E200 turbo benzina 2 litri, con 184 cavalli e 300 Nm di coppia massima, al top della AMG E43 4Matic, con V6 3 litri biturbo da 401 cavalli e 520 Nm. Per tutte le unità, benzina e diesel, cambio 9G-Tronic di serie. Completano la famiglia: E 250 da 211 cavalli e 350 Nm, E400 4Matic V6 da 333 cavalli e 480 Nm, per quel che riguarda le unità a benzina (quest'ultima in arrivo nell'ultimo trimestre del 2016). Tra i turbodiesel. subito al lancio sarà proposta E 220d da 194 cavalli e 400 Nm, poi in seguito arriverà E 200d da 150 cavalli e 360 Nm, E 350d da 258 avalli e 620 Nm, con motore V6 3 litri. I consumi più bassi si staccano con la E 220d e la E 200d, entrambe acceditate di 4.2 litri/100 km nel ciclo misto; per le prestazioni assolute, rivolgersi invece ad AMG E43 4Matic: 250 orari autolimitati ma soprattutto 4"7 in accelerazione sullo zero-cento.