Al pari della Mustang è un simbolo degli Stati Uniti. Basti pensare che è comparsa in oltre 2 mila tra film e serie tv (tra cui il fortunato franchise Transformers dove dà il "corpo" al robot Bumblebee). Stiamo parlando di Chevrolet Camaro, americana fino al midollo, quanto la torta di mele e il Superbowl. La ponycar Chevy si appresta a compiere 50 anni: arrivò nei concessionari statunitensi (ovviamente) il 29 settembre del '66, nell'epoca d'oro delle muscle car. Talmente aurea che nel primo anno vennero venduti oltre 220 mila esemplari. Successo bissato dalla seconda serie, arrivata nel '70 e rimasta in servizio fino all'81, caratterizzata dalla carreggiata larga e dal baricentro basso che conferiscono tuttora al modello (vedi gallery) un look dalla grinta senza età.

Riepilogare mezzo secolo di storia sarebbe un'impresa che richiederebbe un voluminoso tomo: basti dire che Camaro non è mai uscita di produzione, nemmeno per un anno, e che anche la sesta generazione, presentata quest'anno, gode di ottima salute, specialmente nella brutale versione ZL1 equipaggiata con motore V8 6.2 litri da 640 cv abbinato a cambio automatico 10 marce.

In attesa dei festeggiamenti Chevy anticipa immagini e informazioni sulla 50th Anniversary, edizione speciale su base SS (vedi gallery) caratterizzata da cerchi da 20" abbinati a pinze freno rosse, carrozzeria Nightfall Gray con strip rosse a contrasto, splitter anteriori in tinta carrozzeria, griglia specifica con dettagli satin e interni dedicati.