Grand Sport per identificare la berlina, così Opel Insignia si presenta a quello che è il suo secondo atto, atteso al debutto al Salone di Ginevra 2017. Non resterà l'unica alternativa di carrozzeria, sarà accompagnata dalla station wagon, la segmento E tedesca. E' più spaziosa, aerodinamica, leggera e moderna per quanto attiene ai dispositivi di assistenza alla guida. Un progetto nato su un'architettura capace di abbattere fino a 175 kg il peso nel confronto con il passato, merito della piattaforma Epsilon 2, merito di una carrozzeria che, da sola, riduce di 60 kg la massa, sfoggiando un cofano motore attivo, realizzato in alluminio, e in grado di sollevarsi in pochi millisecondi, in caso di impatto, per limitare i danni ai pedoni, vista la maggior luce dagli organi meccanici. 

Soluzione che si innesta su un muso ispirato dalla concept Opel Monza, la calandra adotta contorni nuovi per gli stilemi Opel recenti e si abbina a gruppi ottici con tecnologia matrix led, gli IntelliLux led di seconda generazione, adattivi. Per intenderci, rispetto alla Opel Astra raddoppia il numero di led presenti, si sale a 32, così come aumenta la portata del fascio luminoso: gli abbaglianti riescono a coprire i 400 metri davanti all'auto. 

Presenta dimensioni maggiorate, la nuova Insignia. Cresce il passo di 92 millimetri - a 2 metri e 82 centimetri - si riducono al contempo gli sbalzi, il padiglione è più basso di 29 millimetri, mentre la lunghezza totale sale a 4 metri e 89 centimetri. Valori che, messi insieme, restituiscono una silhouette filante, con un coefficiente di resistenza all'avanzamento di 0,26. Resta tutto sommato invariata la capacità di carico nel bagagliaio, dichiarata in 490 litri, espandibile abbattendo i sedili posteriori fino a 1.450 litri. 

Al di là dello stile, della piattaforma tutta nuova, così come il cambio automatico 8 marce, proposto in abbinamento alla trazione integrale, Opel Insignia Grand Sport compie un netto passo in avanti per quel che riguarda il disegno degli interni. Molto più razionali, plancia organizzata con un minor numero di tasti fisici, dominata dal touchscreen dell'IntelliLink nella parte superiore, privo di cornice. Poco più in basso, largo ai comandi della climatizzazione e dei sistemi di assistenza alla guida, funzioni di accesso immediato con pulsanti veri e propri. 

Il disegno stesso della consolle centrale tende ad avvolgere il posto guida, collocato 3 centimetri più in basso. Altre quote rilevanti a bordo riguardano i 32 millimetri di spazio in più all'altezza dei fianchi, gli 8 millimetri aggiuntivi sopra la testa, i 25 ottenuti ad altezza spalle e altrettanti per le ginocchia dei passeggeri posteriori, che avranno anche la possibilità di sedute riscaldabili.

Opel Insignia Grand Sport, primo test

Alla voce sistemi di assistenza alla guida, da segnalare il Rear Cross Traffic Alert, con una copertura di 20 metri e un angolo di 90°, utile per le manovre in retromarcia, proseguendo con la telecamera a 360°, il Lane Keeping Assist che mantiene l'auto in corsia.