BMW Serie 5 Touring, nuova ammiraglia familiare

Debutta al Salone di Ginevra la nuova generazione di station premium bavarese, disponibile al lancio con 4 motorizzazioni e sistemi di assitenza alla guida di ultima generezione

di Francesco Colla

1 febbraio 2017

Alla fine dello scorso anno vi avevamo tessuto le lodi della nuova BMW Serie 5 berlina, evoluta non solo nell’estetica ma soprattutto nei contenuti, sempre più degni di un’ammiraglia. Non poteva mancare, come da 25 anni a questa parte, anche l’attesa variante Touring, ossia station wagon. 

Il debutto è fissato il prossimo 7 marzo al Salone di Ginevra ma nel frattempo il marchio bavarese ha diffuso le prime immagini della familiare premium. Che al pari della berlina offrirà tanti contenuti nuovi e una serie di sistemi che anticipano la guida autonoma, come il lane change assistant, l’active cruise control, il parcheggio telecomandato e tutta una serie di app da gestire tramite BMW Connected. Per impostare via smartphone anche da casa, ad esempio, l’itinerario del navigatore o calcolare l’orario di partenza ideale grazie al real time traffic information.

BMW Serie 5 2017: foto

BMW Serie 5 2017: foto

Debutta al Salone di Ginevra 2017 la nuova generazione di Serie 5 station wagon: sottoposta a cura dimagrante è ora più leggera, a beneficio di consumi ed emissioni, mentre aumenta di poco la capacità del bagagliaio. Al momento del lancio la gamma motori spazia dai 190 cv della 520d ai 340 cv della 540i xdrive.

Guarda la gallery

Oltre alla tecnologia nuova Serie 5 Touring migliora anche strutturalmente. Più leggera, a beneficio di consumi ed emissioni, grazie all’utilizzo di alluminio e leghe leggere per la realizzazione dello chassis, promette una riduzione dei consumi anche dell’11% rispetto al modello attualmente in vendita. Migliora, assicurano da Monaco, anche l’abitabilità e contestualmente aumenta, leggermente, la capacità di carico, col bagagliaio che passa da 560 a 570 litri. 

Al debutto saranno quattro le motorizzazioni disponibili, tutte abbinate al cambio steptronic a 8 rapporti. La entry level diesel sarà la 520d equipaggiata col 4 cilindri 2.0 da 190 cavalli, mentre alzando l’asticella troviamo la 530d che monta il 6 cilindri 3.0 litri portato a 265 cavalli e abbinabile alla trazione integrale xDrive.  Così come il motore benzina più potente della rediviva 540i, col sei cilindri da 340 cavalli e la coppia massima di 450 Nm, che permettono di accelerare da 0 a 100 km/h in 5,1 secondi. La versione d’ingresso a benzina è invece rappresentata dalla 530i, come nella gamma berlina, col 2.0 da 252 cavalli. 

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi