Alla fine dello scorso anno vi avevamo tessuto le lodi della nuova BMW Serie 5 berlina, evoluta non solo nell’estetica ma soprattutto nei contenuti, sempre più degni di un’ammiraglia. Non poteva mancare, come da 25 anni a questa parte, anche l’attesa variante Touring, ossia station wagon. 

Il debutto è fissato il prossimo 7 marzo al Salone di Ginevra ma nel frattempo il marchio bavarese ha diffuso le prime immagini della familiare premium. Che al pari della berlina offrirà tanti contenuti nuovi e una serie di sistemi che anticipano la guida autonoma, come il lane change assistant, l’active cruise control, il parcheggio telecomandato e tutta una serie di app da gestire tramite BMW Connected. Per impostare via smartphone anche da casa, ad esempio, l’itinerario del navigatore o calcolare l’orario di partenza ideale grazie al real time traffic information.

Oltre alla tecnologia nuova Serie 5 Touring migliora anche strutturalmente. Più leggera, a beneficio di consumi ed emissioni, grazie all’utilizzo di alluminio e leghe leggere per la realizzazione dello chassis, promette una riduzione dei consumi anche dell’11% rispetto al modello attualmente in vendita. Migliora, assicurano da Monaco, anche l’abitabilità e contestualmente aumenta, leggermente, la capacità di carico, col bagagliaio che passa da 560 a 570 litri. 

Al debutto saranno quattro le motorizzazioni disponibili, tutte abbinate al cambio steptronic a 8 rapporti. La entry level diesel sarà la 520d equipaggiata col 4 cilindri 2.0 da 190 cavalli, mentre alzando l’asticella troviamo la 530d che monta il 6 cilindri 3.0 litri portato a 265 cavalli e abbinabile alla trazione integrale xDrive.  Così come il motore benzina più potente della rediviva 540i, col sei cilindri da 340 cavalli e la coppia massima di 450 Nm, che permettono di accelerare da 0 a 100 km/h in 5,1 secondi. La versione d’ingresso a benzina è invece rappresentata dalla 530i, come nella gamma berlina, col 2.0 da 252 cavalli.