Kia crede nell'idrogeno. Ha confermato che entro il 2020 metterà in strada le prime auto - di serie - fuel cell a idrogeno. Non sarà la prima del Gruppo su coreano. L'onore spetterà nel 2018 a Hyundai, ma al Salone di Seoul è arrivata la conferma che anche Kia avrà le auto a idrogeno. Che non saranno quindi un mero esercizio tecnologico, ma modelli per entrare nel mercato.

Di nicchia certamente, ma utili a completare una gamma green completa, con vetture ibride, ibride plug-in, elettriche e anche a idrogeno. Questo è quanto ha dichiarato al Salone di Seoul Lee Ki-sang, il numero uno dell'Eco Technology Center di Hyundai-Kia, di fatto l'uomo più indicato a confermare questo progetto.

Si tratta di un programma ambizioso, non dissimile a quelli messi in campo da Volkswagen o Mercedes per il futuro. Kia e Hyundai hanno in tabella 28 auto, ibride, elettriche e a idrogeno da mettere in campo da oggi al 2020. Una gamma molto ricca.

Il ritardo di Kia. Il marchio arriverà sul mercato due anni dopo Hyundai perchè proverà a proporre auto idrogeno a prezzo più basso, forse addirittura del 30%. In pochi anni dovrebbero calare i costi di produzione, migliorare l'efficienza e anche gli ingombri del powetrain e di tutto quello che comporta sull'automobile la scelta dell'idrogeno. Le Kia a idrogeno potrebbero essere prodotte quindi in numeri più significativi rispetto ai modelli attuali.