La necessità di rivedere i piani, condizionati dalla pandemia, e contenere i costi ha portato lo slittamento del lancio di Jaguar XJ, nuova generazione dell’ammiraglia i cui muletti da tempo sono stati avvistati su strada.

Sarà elettrica a batterie, come un progetto su architettura gemella, la nuova MLA, a marchio Range Rover. Un’ammiraglia e un suv medio, di dimensioni simili a Velar (bozzetto in foto), quel che ci si attende.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

E dalle informazioni emerse nel corso di una call con gli investitori, rilanciate da Autocar, se il lancio sul mercato dovrà ancora attendere, la presentazione in anteprima dei modelli potrebbe essere distante poche settimane.

Le date attese 

Ottobre e novembre, sarebbero i due mesi nei quali concentrare gli appuntamenti per presentare nuova XJ elettrica e il suv a batterie Range Rover, destinato ad avere dimensioni da progetto di taglia media (quota 4,80 metri) ma dall’altezza inferiore se confrontato al Velar. Un’esigenza da leggere anche in chiave efficienza aerodinamica e, indirettamente, ottimizzazione dell’energia delle batterie.

Altra anticipazione emersa nel corso della conferenza con gli investitori, un futuro che vedrà il gruppo Jaguar Land Rover razionalizzare la gamma nelle derivazioni di modello, a vantaggio del contenimento dei costi.

Sfoglia il listino Land Rover: tutti i modelli sul mercato

Sportiva a motore centrale nel cassetto?

Finisce in stand-by, invece, un progetto identificato come MLA MID, indizio che sembrerebbe riportare alla sportiva a motore centrale della quale a lungo si è parlato negli ultimi anni, con la visione dell’ex responsabile del design Ian Callum e, idealmente, vista come prossima generazione di F-Type: resterà ancora a lungo sulla scena nella sua configurazione attuale, la sportiva coupé e roadster.