In un dettaglio, rimanda alla DS Pallas. La cromatura che corre sotto la linea del tetto, fino al montante posteriore. Dettagli di nuova Citroen C5, sigla al momento di comodo, perché nell'anticipare la presentazione il prossimo 12 aprile, Citroen non ha confermato un nome che, in passato, ha identificato la berlina e la station wagon di segmento D.

Sarà un capitolo del tutto nuovo quello in arrivo, un progetto sviluppato su architettura EMP2 e con la naturale proposta di motori elettrificati. Per dimensioni scopriremo un progetto simile a Peugeot 508, tra i 4,75 e i 4,80 metri di lunghezza.

Design

Non sarà una berlina ordinaria, piuttosto i muletti di sviluppo hanno segnalato un'altezza da terra quasi da crossover. Avrà una sua originalità stilistica, ispirata dal concept CXperience, del quale restano i tratti del frontale, nelle luci a led sdoppiate e con gli elementi diurni a prolungare le linee della calandra. Linee scolpite sul cofano, poi una coda che è un po' station wagon e un po' due volumi, con tanto di spoiler doppio. Se la linea del tetto sfuma con un andamento su due livelli tra le estremità e la parte centrale, alla base del lunotto si intravede un più marcato spoiler.

Nuovo stile e nuovo nome?

Sono le ultime anticipazioni del teaser diffuso da Citroen, a rivelare il volume posteriore e il disegno dei fari. Posteriore che racconta la funzionalità di un portellone dall'apertura piuttosto regolare. Altri indizi di stile che emergono sono nel trattamento del montante posteriore, che allunga visivamente la silhouette dell'auto e fluidifica le linee dall'effetto simil-vetro.

Sarà nuova Citroen C5 2021 o, piuttosto, daremo il benvenuto a un crossover-berlina dal nome inedito come lo sarà il "format" della carrozzeria?