Con l'avvicinarsi della presentazione, di Maserati Grecale scopriamo sempre più. Dai muletti con Carlos Tavares al volante, lo stile esterno del progetto sviluppato su architettura Giorgio. C'è la strettissima parentela tecnica con l'Alfa Romeo Stelvio, com'è logico. Di più, ci sarà il trattamento Maserati specifico all'interno, in una totale riscrittura degli interni. Ci saranno gli stilemi del marchio e, con essi, una gamma di allestimenti declinata in tre versioni.

Grecale Trofeo al top

A margine della settimana dell'auto di Monterey, cornice entro la quale si svolge il celebre Concorso d'Eleganza a Pebble Beach, in agosto, è arrivata la conferma di un suv Grecale disponibile in allestimento GT, Modena e Trofeo.

L'ingresso al mondo Maserati con GT, le attenzioni superiori dello step Modena, fino a giungere alle prestazioni di punta del progetto Trofeo.

Leggi anche: La crisi dei chip ferma l'impianto Sevel di Stellantis

Motore V8? Logica V6

Quale motore avrà Maserati Grecale Trofeo? Parliamo di un progetto di segmento D, suv sportivissimo ma destinato a un altro motore che non il V8 biturbo apprezzato sulle grandi, sul Levante come su Ghibli e Quattroporte.

La logica vorrebbe un sei cilindri a V, biturbo benzina da 3 litri; quanto derivato dal Nettuno (scopri come nasce l'unità nell'impianto di Modena) lanciato con la MC20 lo scopriremo nei prossimi mesi. Di certo, i 630 cavalli di cui è accreditato rappresenterebbero una soglia in linea con le velleità di un super-suv di taglia media quale sarà Grecale.

Aldo Costa svela i segreti della Dallara EXP