Nuova Porsche Taycan, tante migliorie per un’auto speciale

Nuova Porsche Taycan, tante migliorie per un’auto speciale

Nuovi powertrain, nuove sospensioni attive e batterie in grado di ricaricarsi in un lampo, ecco il biglietto da visita della nuova Taycan.

di Federico Cociancich

7 febbraio

Siamo volati fino Weissach, al centro di Ricerca e Sviluppo Porsche, per un primo contatto con la nuova Taycan, una delle due proposte 100% elettriche della Casa tedesca, assiema alla nuova Macan. Sono passati ben cinque anni dal lancio della prima versione ma considerando le tante migliorie apportate alla nuova Porsche Taycan forse valeva la pena aspettare tutto questo tempo. La nuova Taycan è più leggera, più veloce, con una batteria più capiente e si ricarica in tempi record: passa dal 10 all’80% di carica in appena 18 minuti.

La nuova Porsche Taycan

La nuova Porsche Taycan

Dopo cinque anni Porsche rinnova la Taycan, berlina 100% elettrica ora più potente, più veloce e con grande autonomia.

Guarda la gallery

Ampia possibilità di scelta

Tre le carrozzerie disponibili: dalla berlina sportiva (Taycan), alla versatile Taycan Cross Turismo, disponibile anche con un pacchetto off-road, fino alla sportiva Taycan Sport Turismo. Per ciascuna sono disponibili quattro motorizzazioni: base, 4S, Turbo e Turbo S, con varianti a trazione integrale o solo posteriore. Le dimensioni sono di quasi cinque metri di lunghezza, due metri di larghezza e 1,4 metri di altezza, con un passo di 2,90 metri.

Motori più potenti

I powertrain sono tra gli elementi che hanno subito le migliorie più interessanti: i motori elettrici a magneti permanente sull’asse posteriore ora sono più compatti, più leggeri (10 kg in meno), sfruttano un nuovo inverter a impulsi con un software ottimizzato e, associati a quello sull’asse anteriore, sono in grado di arrivare a 700 kW (950 CV) di potenza e oltre 1.100 Nm di coppia. Tutta questa potenza non è sempre disponibile: la potenza del motore elettrico standard è di 570 kW (775 CV), incrementabile grazie alla funzione Overboost della versione Turbo S di altri 60 kW, e addirittura di altri 70 kW con quella Push-to-pass: un pulsante sul manubrio, di ispirazione racinig, che mette a disposizione la potenza massima (siamo arrivati a 700 kW, oltre 950 CV) per 10 secondi al massimo. Una sorta di “Effetto warp” che incolla al sedile ma consente di trarsi d’impaccio anche dai sorpassi più azzardati. Tutta questa potenza richiede un sistema di sospensioni decisamente evoluto. Le nuove Active Ride (disponibili come optional) sono in grado di gestire al meglio la trasmissione della coppia sulle singole ruote, aumentando così l’aderenza e compensando efficacemente rollio e beccheggio. Le nuove sospensioni attive, inoltre, alzano l’intera scocca per facilitare l’entrata e l’uscita dalla vettura.

Una batteria super

La nuova batteria da 105 kWh è più capiente (è disponibile anche quella da 89 kW), più leggera, e con una maggiore densità energetica: oltre 168 Wh per kilo. L’autonomia dichiarata adesso è di 678 km (630 per le versioni a trazione in tegrale) ma Porsche ha lavorato anche per ridurre i tempi di ricarica: grazie al sistema a 800 V in corrente continua, supporta fino a 320 kW di picco (nella nostra prova questo valore è stato addirittura superato), 50 kW in più rispetto alla prima versione. L’energia in decelerazione arriva anche a 400 kW, mentre quella in corrente alternata si ferma a 11 kW.

Piccoli ritocchi estetici

Esteticamente la Taycan ha subito poche modifiche, il cofano è un po’ più lungo, ha nuovi parafanghi, una nuova scritta posteriore ad effetto vetro e sono stati introdotti nuovi gruppi ottici led con una matrice di ben 32.000 punti, controllabili singolarmente per creare precise zone d’ombra e non abbagliare chi procede in senso inverso. Il nuovo disegno dei cerchi da 21 pollici consente - da solo - di guadagnare oltre 40 km di autonomia.

Con la prima versione Porsche ha venduto ben 150mila Taycan in tutto il mondo, quella nuova arriverà nei concessionari in primavera e, almeno sulla carta, i presupposti per ripetere il successo ci sono tutti.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese