Porsche 911 GT3 Barilla, stile da 956 con il programma Sonderwunsch

Porsche 911 GT3 Barilla, stile da 956 con il programma Sonderwunsch

Sono serviti 3 anni perché l'idea di Paolo Barilla si trasformasse in personalizzazione finita, alla quale lo stesso cliente ha preso parte. Da Porsche Manufaktur, il programma "Richieste speciali" ha prodotto una 911 GT3 nello stile del prototipo Le Mans

8 novembre

È qualcosa il più della personalizzazione ordinaria, curata da Porsche Manufaktur. Il programma Sonderwunsch ha rispolverato un'offerta al cliente nata sul finire degli anni Settanta e, oggi, firma Porsche 911 GT3 in stile Porsche 956 Le Mans.

La commessa è arrivata da Paolo Barilla, una sorta di regalo per i propri 60 anni, a 36 di distanza dall'esperienza alla 24 Ore di Le Mans, vissuta da pilota privato e al volante della Porsche 956. 

Quella livrea, quegli abbinamenti cromatici, sono stati trasferiti sulla 911 GT3 (qui trovi le prime sensazioni al volante della Touring), la 992. Il percorso di sviluppo però è iniziato ancora sulla 991, ben 3 anni fa. È la misura del tempo che serve perché il cliente realizzi la propria Porsche Sonderwunsch, letteralmente "richiesta speciale". È diventato parte integrante della squadra di progettazione delle soluzioni distintive. Che non sono solo cromatiche ma anche di particolari aerodinamici, come le paratie esterne dell'ala posteriore, a richiamare la soluzione del prototipo da corsa.

Porsche 911 GT3 Barilla PB60

Porsche 911 GT3 Barilla PB60

Dal programma di personalizzazione Porsche Manufaktur Sonderwunsch arriva la realizzazione GT3 ispirata alla 956 Le Mans di Paolo Barilla. L'imprenditore italiano ha commissionato e partecipato alla personalizzazione della 911 GT3

Guarda la gallery

Colori da Le Mans

Il giallo Summer è la tinta carrozzeria dominante, abbinata al nero e ai dettagli bianchi, tra fascia anteriore, cerchi anteriori, spazio per il numero 7 portato in gara. I cerchi posteriori sono dorati, un set del tipo centrelock, nel disegno anch'esso ispirato alla 956 Le Mans. Non si fermano qui le similitudini, che proseguono all'interno con il pomello del cambio. Diverso nel materiale, in alluminio lavorato dal pieno e successivamente sabbiato, dove l'auto da corsa impiegava un elemento in magnesio, simile nel design.

"Negli anni Ottanta ho avuto l'opportunità di guidare la straordinaria Porsche 956, un'auto iconica per prestazioni e bellezza. L'interpretazione di alcuni elementi in una moderna GT3 rende quel ricordo emozionante e vitale, per me e per le persone che mi sono vicine", ha commentato Barilla, vicepresidente dell'omonima azienda. 

Altre chicche estetiche portate sulla 911 GT3, la targhetta nominativa sui montanti centrali, la sigla PB60 (Paolo Barilla 60, a ricordare il compleanno) sulla fascia in plancia, il logo Le Mans 1985 con il layout del circuito cucito in rilievo sui poggiatesta e l'ambiente interno caratterizzato da un monocolore nero interrotto da particolari in giallo Summer.

Porsche 911 GT3 Touring, la prova

Porsche 911 GT3 Touring, la prova

Ecco la prova su strada della Porsche 911 GT3 Touring, la sportiva "sobria"

Guarda il video

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi