Replica Ferrari F1 di Niki Lauda fermata a Como: era contraffatta

Replica Ferrari F1 di Niki Lauda fermata a Como: era contraffatta© Foto Agenzia Dogane e Monopoli-ADM via Facebook

La Guardia di Finanza ha ispezionato un automezzo diretto in Svizzera e ha scoperto la verità. Denunciato l’esportatore e monoposto sequestrata

di Redazione

23 novembre 2021

Una replica della storica Ferrari F1 di Niki Lauda è stata sequestrata a Ponte Chiasso, in provincia di Como, dopo un normale controllo di routine su un automezzo. Il motivo? Era contraffatta, e diretta in Svizzera. Guai per l’esportatore, che è stato denunciato per contraffazione e vendita di prodotti industriali con segni falsi e al sequestro della replica della monoposto.

Denuncia per contraffazione

A eseguire il controllo la Guardia di Finanza del Gruppo di Ponte Chiasso che, insospettita dalla descrizione della merce contenuta nei documenti doganali “modello show car in vetroresina”, ha deciso di procedere a un’ispezione più approfondita pensando si potesse trattare di una violazione della normativa in materia di contraffazione. I fatti hanno dato ragione agli agenti che, all’interno dell’automezzo, hanno trovato un simulatore con caratteristiche del tutto analoghe a quelle di una Ferrari originale. A colpire la Gdf, in particolare, la presenza della scritta "Ferrari" all'interno del contagiri posizionato sul cruscotto, in violazione del marchio comunitario figurativo Ferrari. Ulteriori verifiche hanno poi confermato che la vettura non è stata realizzata dalla Casa di Maranello e il marchio comunitario riprodotto è stato utilizzato senza autorizzazione.

Murray T.50s Niki Lauda, prestazioni dalla tecnica pura ricordando la F1

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi