Ford Mustang Mach 1, all'asta la muscle car in viola

Ford Mustang Mach 1, all'asta la muscle car in viola

Dal 1969 a oggi, ancora in perfette condizioni grazie al restauro con parti originali: in vendita un esemplare sgargiante dell'iconica sportiva americana spinta dal ruggente V8 aspirato

di Redazione

5 gennaio

Non è quella guidata da Steve McQueen nel film cult "Bullitt", ma questa Ford Mustang del 1969 proposta all'asta da Barrett-Jackson's dal 22 al 30 gennaio a Scottsdale, in Arizona, è una vera "chicca" da non perdere, almeno per tutti coloro che potranno permettersela. Anche se il prezzo non è stato fissato: insomma, per questa Mach 1 la spunterà chi alzerà di più la posta.

Ford Mustang Mach 1 del 1969, muscolosa e viola

Ford Mustang Mach 1 del 1969, muscolosa e viola

All'asta con Barrett-Jackson's un esemplare dell'iconica muscle car americana con carrozzeria viola/nero/giallo e un V8 sotto il cofano. Nonostante abbia più di cinquant'anni, è arrivata al 2022 in ottime condizioni grazie a un restauro effettuato solo con parti originali

Guarda la gallery

VIOLA/NERO/GIALLO

Ha più di cinquant'anni, eppure li porta ancora benissimo. Anche grazie a un restauro effettuato utilizzando solo parti originali. A spiccare, la colorazione viola della carrozzeria abbinata al nero opaco del cofano e agli inserti gialli lungo le fiancate e la fascia posteriore. L'occhio più attento noterà anche le cromature sul paraurti davanti e dietro e sulle ruote, che montano pneumatici GoodYear.

RAFFINATEZZA E OTTO CILINDRI

Nonostante si tratti di una muscle car selvaggia e "ignorante", l'abitacolo si presenta raffinato grazie all'utilizzo del legno sul cruscotto e sulla corona del volante a tre razze. I sedili sono in pelle nera. Da sottolineare ovviamente la presenza sotto il cofano di un V8 aspirato che, nonostante non siano stati rivelati dati tecnici specifici, promette di essere potentissimo e in grado di emettere un sound appagante.

Ford Mustang, una del ’69 diventa esagerata con il V8 biturbo AMG

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi