Audi, addio alle piccole A1 e Q2 e punta sulla gamma alta

Audi, addio alle piccole A1 e Q2 e punta sulla gamma alta

La ha confermato il CEO Duesmann al quotidiano finanziario Handelsblatt

di Francesco Forni

8 febbraio

Addio alle piccole, Audi saluta A1 e Q2, berlina e Suv del Segmento B, puntando sulla gamma medio-alta. Per ottenere i margini alti sui volumi, necessari per sostenere la transizione all’elettrico.

Fine della produzione di A1 imminente, dopo 12 anni e due generazioni, e fine corsa per Q2 a fine ciclo: non ci saranno successori alla prima serie, arrivata sul mercato nel 2016.

Parole e musica di Markus Duesmann, CEO della Casa dei Quattro Anelli, al magazine finanziario tedesco Handelsblatt.

Stop alle compatte. “Diamo la precedenza ad altri segmenti. Quello che conta per il Gruppo è il risultato complessivo, quindi con modelli che pesano di più sugli utili”.

Il manager ha tagliato corto, sarà ampliato l’alto di gamma, che negli anni della pandemia ha incrementato i numeri per la maggior parte dei Marchi di prestigio.

Audi TT e Audi Q3, debuttano le colorazioni "matt" giallo Pitone e argento Rugiada

Ammiraglia elettrica nel 2025

Proprio per questo i tempi cominciano a diventare maturi anche per l’ammiraglia elettrica che sostituirà l’attuale Audi A8. “Stiamo rispettando la tabella di marcia, è attesa per il 2025”. Ha chiosato Duesmann, deciso a perseguire la strada di numeri di immatricolazione probabilmente inferiori ma di incassi superiori.

Leggi anche: Audi e-tron col restyling dal fine 2022 diventerà Q8 e-tron 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi