Ferrari, stop agli ordini per F8 Tributo e Spider

Ferrari, stop agli ordini per F8 Tributo e Spider

La berlinetta con V8 centrale non verrà più venduta. Da Maranello non arrivano motivazioni ufficiali, ma è probabile che la produzione del modello best-seller sia arrivata a regime

di Redazione

16 marzo

Da Ferrari arriva una decisione a sorpresa: la Casa di Maranello ha detto stop agli ordini per F8 Tributo e F8 Spider. Una mossa che ha sorpreso gli addetti ai lavori, dato che la F8, commercializzata a partire dal 2019, è una delle vetture più vendute dal marchio. Ancora più spiazzante il fatto che la decisione non è stata accompagnata da una motivazione ufficiale. Che però appare quantomeno ipotizzabile Ecco quale può essere.

Ferrari, Fabio Barone a caccia del record di velocità sul ghiaccio con la F8 Tributo

Risultati di vendita raggiunti

Sta tutto in ragioni di mercato. Ferrari sta avendo a che fare con un grande numero di vendite: lo stesso amministratore delegato Benedetto Vigna tempo fa dichiarò che gli ordini avevano copertura fino al 2023. Di queste vendite, almeno un terzo (1.792 esemplari) di quelle del 2021 sono state ottenute proprio dalla F8 Tributo, che in pochi anni è divenuta una delle best-seller del Cavallino. Perché allora interrompere gli ordini?

Vendere altre F8 Tributo... non serve

L'ipotesi più accreditata, e da un certo punto di vista anche la più scontata, è che Ferrari abbia già coperto l'intera serie di produzione: il risultato è stato raggiunto, insomma, quindi eventuali nuovi ordini della F8 sarebbero inutili ai fini dell'azienda. Produzione arrivata a regime quindi per la berlinetta con motore centrale V8 biturbo da 720 cavalli.

Ferrari 296 GTB, l'erede

Le altre supercar con il V8 rimangono ovviamente in gamma: parliamo di Portofino, Roma e delle ibride SF90 Stradale e Spider. E a questo punto viene da chiedersi, quale sarà l'erede di F8 Tributo dal punto di vista dei numeri di vendita? La palla passa, con ogni probabilità, alla nuova 296 GTB.

Ferrari 296 GTB, il test

Ferrari 296 GTB, il test

La Ferrari 296 GTB apre un nuovo capitolo nella storia di Maranello. Non solo perché si tratta della prima V6 PHEV del cavallino rampante, ma anche per tanti aspetti che vanno scoperti guardando il video

Guarda il video

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi