Perché i nuovi incentivi auto sono ancora bloccati?

Perché i nuovi incentivi auto sono ancora bloccati?

L'uscita degli Ecobonus per il settore automotive necessita ancora di due step giuridici e di uno tecnico, a un mese di distanza dalla firma del DPCM

di Redazione

4 maggio

Non è ancora tempo di gioire per chi ha intenzione di comprare veicoli elettrici, ibridi o a bassa emissione. Non è stato infatti ancora pubblicato il DPCM relativo agli Ecobonus, che dunque non sono ancora prenotabili dalle concessionarie sull’omonima piattaforma online lanciata dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Ecobonus fermi: il motivo

Il DPCM, firmato lo scorso 6 aprile, non può ancora dispiegare i suoi effetti. Ciò per la mancanza innanzitutto di due requisiti di carattere giuridico: il controllo preventivo di legittimità da parte della Corte dei Conti, con conseguente approvazione, e la predetta pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Tutto ciò nonostante il settore automotive avesse "messo fretta" al Governo, chiedendo più volte che i nuovi contributi economici venissero resi disponibili il prima possibile per aiutare un mercato in forte difficoltà. I tempi tecnici per ovviare a queste mancanze possono essere anche di 30 giorni.

Manca poi un terzo step, questa volta di carattere tecnico: Il Ministero deve mettere a punto la piattaforma, che adesso prevede incentivi anche per veicoli commerciali, car sharing e moto, anche endotermiche, con le FAQ che quindi necessitano un aggiornamento.

Cerchi auto usate? Dai un'occhiata qui!

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi