Elezioni 2022 ecco l'auto di Giorgia Meloni: "Mi fa sentire libera"

Elezioni 2022 ecco l'auto di Giorgia Meloni: "Mi fa sentire libera"

Giorgia Meloni e Fratelli d'Italia a seguito delle elezioni 2022 sono il primo partito. Uno sguardo ai motori della futura presidente del Consiglio

di Redazione

26 settembre 2022

Giorgia Meloni è la vincitrice delle elezioni 2022 insieme al suo partito Fratelli d'Italia insieme alla coalizione del centrodestra. In questo articolo offriamo uno sguardo curioso ai motori nel clima politico del momento, analizzando l'auto del futuro presidente del Consiglio. Giorgia Meloni sembra avere una passione conclamata per le auto, arrivando a dichiarare nel 2019 al Tg2 Motori, che guidare la fa sentire libera.

La passione di Giorgia Meloni e la rinuncia alle auto blu

Nella stessa intervista, Giorgia afferma che una delle ragioni per aver rinunciato alle auto blu quando era ministro è stata proprio la sua passione per le auto. Chissà se e come cambierà l'utilizzo dell'auto di Giorgia alle porte della vittoria per le elezioni 2022, per adesso diamo uno sguardo a quale auto utilizza abitualmente.

Giorgia Meloni: quale auto usa

Ad oggi Giorgia Meloni guida una MINI Cooper S, un'auto che effettivamente rispecchia la grinta tendenzialmente sportiva mitigata dall'approccio urbano delle città più trafficate.
La Mini Cooper S presenta un motore benzina con 4 cilindri a iniezione diretta, una potenza di 192CV per 141 KW. Cambio rigorosamente manuale, 280 Nm di coppia ed una velocità massima dichiarata di 235 km/h. Per quanto riguarda emissioni e omologazione, parliamo di una Euro 6 con 133 g/km di emissioni. Qui puoi consultare gli ultimi Modelli della Mini Cooper

Giorgia Meloni e il futuro dei motori

Il partito della Meloni si è sempre dichiarato contro lo sbilanciamento normativo a favore delle auto elettriche ed ibride poiché a detta del partito, porterebbe il paese a dipendere totalmente da coloro che detengono il monopolio dei materiali e dei componenti per produrre macchine elettriche, batterie e microchip. Inoltre si è recentemente dichiara contro il bonus monopattino a favore di moto e scooter. Al momento la coalizione del centro destra ha parlato di ammodernamento delle infrastrutture e di realizzazioni delle grandi opere per quel che concerne il tema strade e mobilità. Sembra esserci l'intenzione di investire una parte dei soldi del PNRR nella manutenzione della rete stradale e autostradale del Paese. Invece restano scoperte tematiche come bollo auto-moto, assicurazioni e costi dei passaggi di proprietà.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese