Riparte fortissimo, la macchina di AUTO. Primo numero dell’anno, da oggi in edicola e prima copertina da conservare: quella dedicata all’Alfa Romeo Giulia Veloce Ti, la versione 2020 della berlina aggiornata in termini di tecnologia di avanguardia alla stregua del SUV Stelvio.

Un imprinting forte che ben si sposa con l’istantanea che il magazine riserva alle 7 finaliste dell’Auto dell’Anno 2020, il premio di cui siamo orgogliosi organizzatori insieme alle altre testate europee. E rimanendo nel campo della velocità, ecco che il magazine svela tutti i segreti dietro l’utimo gioiello di Casa Ferrari. Una coupè incantevole degna della storia di Maranello. La risposta inglese è la nuova Jaguar F-Type: parliamo di livelli diversi ma della stessa passione per le belle macchine.

Da qui, il salto negli scenari del futuro viene semplice. Se la Ford Mustang Mach-E apparsa al Salone di Los Angeles, è uno dei pilastri dell’elettrificazione dell’Ovale Blu, la visione del design del futuro raccontata da Thierry Metroz, responsabile del Centro Stile DS e quella delle tendenze in  arrivo di Audi, sono lo specchio del cambiamento in atto.

Tornando alla realtà, AUTO porta i lettori a scoprire le prime novità di Peugeot 2008, Land Rover Defender, Ford Puma, Toyota C-HR, Lexus UX 300e, BMW X5 45e plug-in hybrid, Mercedes GLB e Opel Corsa. Per poi passare il testimone al Centro Prove capace di vivisezionare Ford Focus ST, Peugeot 508 Wagon e Jeep Renegade, oltre al confronto-derby tra le due Hyundai Kona, versione ibrida e versione elettrica.

Da leggere, infine, le contaminazioni di Motor Club, a cominciare dalla nuova rubrica dedicata alle macchine sempre giovani, con la Clio RS182, oltre ai consueti spazio su orologi, abbigliamento, tuning, gomme e usato, questa volta riservato alle occasioni di VW Golf.