La tradizione non fallisce mai, quando si può rispettare ed esprimere. E per un Salone, quello di Ginevra, che chiude pur rimanendo vivo, nella sua versione streaming e digitale, c’è una macchina che nel mezzo della bufera Covid-19 e dell’invasione di elettriche, ibride - full o plug-in - emerge dalla massa comunque interessante di modelli presentata sul web e si conferma simbolo di un mondo in difficoltà, ma sempre estremamente vivo.

Sì, la Porsche 911 Turbo S che trovate in copertina sul numero da oggi in edicola di AUTO, l’abbiamo scelta proprio per la sua forza, per la sua capacità di attraversare il tempo e riproporsi come elemento dirompente di estetica, stile, eleganza e ovviamente di quel cuore che batte forte sotto il cofano, il motore.

Sempre più moderno e sempre punto di riferimento meccanico e prestazionale di un panorama ormai alquanto variegato. Se la Porsche 911 Turbo S guida la selezione inevitabilmente limitata delle novità apparse (in video) al posto dei padiglioni di Ginevra e in giro per etere e città diverse, comprese la Fiat 500 elettrica e l’Alfa Romeo Giulia GTA, ad emergere dalla baraonda è la Peugeot 208, vincitrice del premio Auto dell’Anno 2020, di cui AUTO è una delle riviste organizzatrici.

Un successo netto, arivato anche questo via streaming da Ginevra, che ha regalato il terzo trionfo alla Casa del Leone negli ultimi sette anni, il sesto in totale. Merito di una vettura, la 208, offerta con la stessa carrozzeria e alimentazioni diverse, anche elettrica, capace di mettersi dietro Tesla Model 3 e Porsche Taycan.

Così, dopo l’intervista a Gregory Guillaume, responsabile del design di Kia, entriamo nel settore “primo test” che in questo numero è arricchito da una bella storia, quella riservata alla Porsche 718 Cayman GTS, provata e descritta in compagnia di un fenomeno come l’ex pilota di rally Walter Rohrl.

Poi, un po’ di sapore d’avventura con il test di BMW Serie X5 e X6 M Competition in Arizona e di seguito Toyota Yaris, Renault Koleos, Audi RSQ3, Mercedes GLS, Audi Q5 TFSIe quattro, BMW Serie 2 Gran Coupè, Peugeot 508 SW e 3008 Hybrid, Porsche Macan GTS. Interessante, l’inchiesta sulle assicurazioni, relativa alle novità sul Bonus Malus familiare.

Un momento di riflessione e approfondimento che introduce la sezione dell’e-mobility, quella rigorosamente a emissioni zero. Per l’occasione abbiamo avuto l’onore di intervistare l’architetto torinese Carlo Ratti, da anni punto di riferimento al MIT di Boston, che ci ha parlato della sua visione delle smart city del futuro, intese sempre più come espressione non solo della tecnologia ma anche della natura.

Nelle nostre prove green, troverete Honda e e i rilevamenti fatti dal nostro Centro Prove sulla nuova Volkswagen e-up! Il preludio ideale per il lavoro dei nostri esperti, trasferito sui modelli a trazionae normale, a cominciare dalla Mercedes -AMG A45 S, per passare alla novità della Ford Puma, fino al confronto tra Audi citycarver e DS 3 Crossback.

Tornando all’avventura, da leggere quella raccontata nella sezione Motorclub che descrive le acrobazie delle Jaguar per le strade di Matera nell’ultimo film di 007, ovvero James Bond, “No Time To Die”.

Rush finale con la storia della Fiat Coupé 20 Valvole Turbo, l’abbigliamento e gli orologi, prima del tuning, delle gomme e dell’usato, in questo numero riservato all’Audi A3. La tradizione, appunto.