Seat a Francoforte ha presentato l'interessante Leon 1.4 TGI, la versione turbo benzina - metano, che tra poco sarà affiancata dalla nuova Golf a gas naturale. Un modello molto interessante per il contenimento dei costi - soprattutto dove la rete di CNG è efficiente - senza rinunciare a prestazioni paragonabili alle pari classe benzina e turbodiesel. Il metano non è  sinonimo di prestazioni modeste, grazie al motore 1.4 turbo a iniezione diretta di nuova concezione. La combinazione tra il prezzo contenuto del gas metano e i consumi moderati fatti registrare da questa alimentazione alternativa, rendono  la Leon TGI una delle vetture più economiche. Il propulsore eroga 110 cavalli di potenza e una coppia di 200 Nm, disponibile già da 1.500 giri. le prestazioni sono all'altezza: 10,9 secondi per passare da 0 a 100 km/h, e una velocità massima di 194 km/h. La Seat Leon 1.4 TGI dichiara un consumo di soli 3,5 kg/100 km di metano, ed emissioni di 94 g/km di CO2. Ovvero con 3,50 euro si fanno 100 km. La nuova TGI assicura una notevole autonomia, con circa 400 km in modalità a metano con 15 euro di spesa. a benzina, invece, permette un’autonomia di oltre 900 km. In teoria, quindi, con un pieno – che vuol dire i due serbatoi situati sotto il vano bagagli, con una capacità complessiva di 15 kg di metano e 50 litri di benzina –, la Leon TGI può percorrere fino a 1.300 km in completa autonomia. Sarà disponibile berlina cinque porte e familiare (ST).   Seat Leon TGI