La Peugeot 208 è una delle piccole più apprezzate grazie alle doti stradali, al design, all’interno innovativo - con il quadro strumenti ben visibile al di sopra del volante ridotto - e all’ampia scelta di allestimenti e motori, fino ai 200 cavalli della versione GTi (prova di Auto). Alle richieste degli automobilisti sempre più attenti a consumi e costi di gestione, 208 risponde con i piccoli motori benzina 3 cilindri, con la tecnologia innovativa micro ibrida e-HDi Stop&Start di nuova generazione, e anche con alimentazioni alternative come la Peugeot 208 GPL. Motorizzata con il 1400 Vti da 95 cavalli, 208 GPL è disponibile nella versione a 3 e 5 porte, e negli allestimenti Access, Active ed Allure. E’ equipaggiata da un impianto di Gas di Petrolio Liquefatto sviluppato dalla Landi, azienda italiana leader nel settore, che non necessita di nessun collaudo ulteriore grazie alla cosiddetta omologazione in fase 2 effettuata direttamente da Peugeot. Il serbatoio GPL di 33,6 litri si aggiunge a quello benzina di 50 litri, per un’autonomia complessiva, secondo i consumi dichiarati, che raggiunge i 1300 chilometri, grazie agli oltre 400 chilometri a GPL, con meno di 25 euro di spesa. Il risparmio sui costi di percorrenza è notevole. Il prezzo al litro del GPL permette infatti di abbassare i costi di gestione senza comunque rinunciare ai 95 cv del 1400 Vti che in modalità GPL emette 120 grammi di CO2 per chilometro. Il passaggio dall’alimentazione benzina/GPL è semplice e si può effettuare durante la marcia agendo sull’apposito variatore.

Peugeot 208 GPL, video