Nissan Leaf 2016, cresce l'autonomia di marcia

Nissan Leaf 2016, cresce l'autonomia di marcia
Grazie a un pacco batterie da 30 KWh la casa nipponica dichiara 250 km di percorrenza con un "pieno"

di Redazione

10 settembre 2015

E' un aggiornamento di non poco conto, quello che Nissan Leaf si prepara a introdurre dal prossimo gennaio, mese previsto per l'inizio delle vendite in Europa del model year 2016. Si parla di autonomia di marcia e ricerca sulle batterie, due temi sensibili quando è un'elettrica sotto la lente d'ingrandimento. Cresce del 26% la percorrenza con una carica, arrivando a un valore dichiarato di 250 km, merito delle modifiche apportate al disegno interno delle celle che compongono il pacco batterie e all'incremento complessivo della capacità, passata da 24 a 30 KWh. Come si è ottenuta a fronte di ingombri esterni invariati? Da un lato ridisegnando il layout interno delle celle, dall'altro intervenendo sulla composizione chimica e aggiungendo agli elettrodi carbonio, azoto e magnesio. Il surplus di peso della nuova soluzione è marginale, si tratta di 21 kg appena, mentre la garanzia sulle batterie è di 8 anni o 160 mila chilometri.

Le foto di Nissan Leaf 2016

Saranno due gli allestimenti sui quali sarà offerta la versione da 30 KWh, Acenta e Tekna, gli stessi che avranno di serie il nuovo infotainment Nisssan Connect EV, che rimpiazza il precedente Carwings ed è caratterizzato per funzioni aggiuntive come il navigatore con avviso di manutenzione integrato e il car-finder o ancora lo schermo (7 pollici di diagonale) touch capacitivo e la radio digitale. Le gestione da remoto, attraverso lo smartphone, continuerà a essere un punto chiave, potendo a distanza verificare lo stato di carica delle batterie dell'auto e impostare la climatizzazione dell'abitacolo prima di salire a bordo. Altra modifica, la mappa rinnovata delle postazioni di ricarica, con indicazione di quelle disponibili e quelle già utilizzate. Di fronte alla principale innovazione di Nissan Leaf 2016, l'incremento dell'autonomia di marcia, la presenza di una nuova tinta carrozzeria color bronzo e un disegno differente dell'antenna, appaiono come dettagli secondari. Fabiano Polimeni

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi