La Repubblica di San Marino è pronta ad ospitare l'Ecorally San Marino – Montegiardino Trofeo Energreen, la competizione di regolarità alla quale possono partecipare tutti i vedicoli a basso impatto ambientale. Giunta alla tredicesima edizione, questa gara ha come obiettivo principale la promozione e lo sviluppo delle auto 'green'.

Ecorally San Marino – Montegiardino Trofeo Energreen: le macchine ammesse

Potranno partecipare alla competizione di regolarità tutte le macchine ufficialmente registrate per la circolazione su strade pubbliche: per l'edizione 2019 ci saranno mezzi elettrici, ibridi, mono, bifuel e dual fuel gassosi, biometano, biocarburanti e a idrogeno. Potrà partecipare chiunque: non è necessario essere piloti, la manifestazione è aperta a tutti. Bisognerà comunque essere abili nel completare il percorso nei tempi richiesti seguendo le indicazioni nel Road Book: il navigatore cartaceo sempre utilizzato nelle competizioni di regolarità.

Ecobonus auto elettriche e ibride, proroga fino al 20 novembre

Ecorally San Marino – Montegiardino Trofeo Energreen: gli equipaggi

Per partecipare alla manifestazione, l'equipaggio dovrà essere formato da un pilota e un co-pilota: i due ruoli possono essere scambiati liberamente, basta che entrambi siano titolari delle patenti di guida e licenze sportive necessarie. Al posto del co-pilota può essere scelto un navigatore, ma questo non può alternarsi alla guida e deve aver compiuto il 16° anno di età e portare l'assenso scritto di un genitore.

Silent Air Taxi, futura auto ibrida per il trasporto persone

Ecorally San Marino – Montegiardino Trofeo Energreen: il percorso

L'intero percorso dell’Ecorally San Marino - Montegiardino Trofeo Energreen ancora deve essere definito, ma rispetto alle scorse edizioni avrà un chilometraggio più limitato in modo tale da agevolare i veicoli elettrici. Saranno toccati alcuni dei Castelli della Repubblica di San Marino e si sconfinerà in Italia. La base scelta per la manifestazione è Montegiardino: il più piccolo dei nove Castelli che compongono le amministrazioni locali della Repubblica di San Marino. E’ il Castello più piccolo sia come territorio che come densità abitativa ed è stato oggetto negli ultimi anni di un recupero all’insegna dei criteri di sostenibilità ambientale, in tema con la filosofia della manifestazione. L'appuntamento è per il 22 settembre: la gara si svolgerà in un'unica giornata, suddivisa in due semitappe.