L’arrivo di nuova Mercedes GLA farà da apripista anche alla proposta compatta di Mercedes EQ. La divisione nata per lo sviluppo e produzione delle Mercedes elettriche, dopo l’esordio con il suv di segmento D, EQC, lavora all’ampliamento della gamma. Arriverà il suv EQB e, sulle medesime specifiche tecniche, verrà affiancato da Mercedes EQA.

L’a.d. Daimler, Ola Kallenius, ha confermato la presentazione del crossover nel corso del 2020, rivelando anche un teaser dalle linee speculari a Mercedes GLA.

In origine, correva il 2017, il concept con il quale Mercedes illustrò la proposta elettrica per il segmento C sviluppava linee e carrozzeria da hatchback 5 porte, più simile a una Classe A che non a un crossover.

I vantaggi del crossover

Quella EQA, show car presentata a Francoforte, cambia e sfrutta i vantaggi non secondari di  una carrozzeria rialzata da terra, come è stato per EQC ed EQV, come sarà per EQB e d EQA, sta nel posizionamento del pacco batterie al di sotto del pavimento.

La "prima fase" di elettrificazione a batteria di Mercedes EQ ricorre ad architetture adattabili all'elettrico ma non specificamente progettate con tale scopo. Non meno importante, l'appeal della formula suv/crossover rispetto alle berline convenzionali è nei dati di mercato.

Leggi anche: Nuova Mercedes GLA, il lato sportivo del crossover

Sarà con Mercedes EQS che a Stoccarda introdurranno una base tecnica pensata per l'elettrico, con tutti i benefici che ne conseguono in termini di design, proporzioni, ingombri e spazio interno.

Caratteristiche da concept

I muletti dei due progetti elettrici derivati da GLA e GLB sono già su strada per il tradizionale processo di sviluppo. Si naviga tra i rumours per quanto riguarda le caratteristiche tecniche.

Se la show car proponeva un sistema da 200 kW (272 cv) e due motogeneratori, potrebbe entrare in gioco anche una configurazione a singolo MGU, anteriore, da oltre 200 cavalli.

Il pacco batterie, invece, dovrebbe adottare la “taglia” da 60 kWh, sufficienti per centrare i 400 km di autonomia, target realistico se si considerano gli 80 kWh dei quali è dotato il più grande, pesante e potente EQC.

La produzione di Mercedes EQA è destinata all’impianto Daimler in Francia, sulla cui linea attualmente nascono le proposte di smart elettrica.