Manca poco alla presentazione del primo SUV 100% elettrico di Skoda, Enyaq IV, che la Casa boema mostrerà a Praga il prossimo 1° settembre. La vettura segna una rivoluzione stilistica per il brand: linee dinamiche e proporzioni equilibrate vanno a unirsi nella prima auto della storia Skoda basata sulla piattaforma modulare MEB del Gruppo Volkswagen, in grado di offrire prestazioni esaltanti e interni di pregevole fattura (di cui noi vi avevamo già dato un'anticipazione).

Skoda Enyaq iV, SUV elettrico e flessibile

EFFETTO CRISTALLO DI BOEMIA E ASPETTO DINAMICO

Da Mlada Boleslav considerano la nuova vettura una vera "navetta spaziale". Paragone scaturito dalle linee scultoree che mostra Enyaq IV, insieme alle superfici pulite che fanno sembrare come se l'auto stesse brillando come un cristallo: effetto voluto, e ispirato proprio dai celebri cristalli di Boemia. La linea del tetto è allungata, creando dinamicità, mentre il frontale è più piccolo rispetto agli altri SUV della Casa. Zona anteriore dove trova spazio la distintiva griglia Skoda, che nel caso di Enyaq IV è posizionata più in avanti e in verticale. A conferire l'aspetto aggressivo contribuiscono anche i fari full Led Matrix e le luci diurne.

FATTORE SPAZIO

Per risparmiare spazio, le batterie sono installate sulla superficie del veicolo, il che rende il corpo vettura un più alto. Tuttavia, il passo più lungo compensa visivamente l'altezza. I singoli componenti della trasmissione elettrica, inoltre, occupano meno spazio rispetto a un motore a combustione interna standard, consentendo sbalzi più corti nella parte anteriore e posteriore. Sorprendente il valore aerodinamico di Enyaq IV: 0,27 cw, un dato incredibile per un SUV di tali dimensioni.

Ecobonus auto 2020: ecco la lista delle auto che godono dei maxi sconti