Con risolutezza teutonica continua il processo, irreversibile e ligio alla tabella di marcia, di elettrificazione di Volkswagen. Unendo, nel caso in questione, l’utile all’emotivo.

VW ha rinnovato, grazie all’intervento di duemila addetti, lo stabilimento di Hannover, dedicato interamente ai van per la fine corsa della linea del pick-up Amarok e l'aggiornamento di quella dell’uscente T6.1.

Dal 2021 nella località della Bassa Sassonia inizierà la produzione della nuova Multivan, che sarà il modello più tradizionale, dotato di propulsori termici ed ibridi.

Il mito passa alle batterie

Nel 2022 invece sarà il momento del ritorno di una icona di Volkswagen. La ID Buzz, il van trasporto passeggeri elettrico, che si candida a essere il Bulli del ventunesimo secolo.

Realizzata ovviamente sulla piattaforma modulare MEB (di ID.3, ID.4 e di tutte le elettriche compatte del Gruppo). Rispettando il passato e il presente, è stato approntato anche un reparto per la verniciatura bicolore, caratteristica e sempre apprezzata, sia di Bulli sia di Multivan.

Volkswagen e-Bulli, restomod elettrico per il pulmino