Xiaomi annuncia la produzione della sua auto elettrica

Xiaomi annuncia la produzione della sua auto elettrica

Il piano è di realizzare un'elettrica nel 2024, tutte da verificare le basi sulle quali poggiare il progetto. Gli investimenti stanziati sono di 10 miliardi di dollari. Sarà una "vera auto" o un dispositivo di mobilità?

19 ottobre

L'annuncio c'è, resta da capire i come, Xiaomi, realizzerà l'intenzione di produrre, in grande serie, un'auto elettrica a partire dal 2024. 

Di grandi protagonisti del settore dell'elettronica, desiderosi di cimentarsi sulla materia dell'auto elettrica, se ne perde ormai il conto. Ci provò Dyson, prima di realizzare quanto titanica fosse l'impresa. Di Apple da un decennio si parla di un progetto Apple Car in costante divenire. Da ultima, Sony, con una vettura laboratorio, si presentò nel 2020 fa al CES di Las Vegas. Recentissima, infine, la proposta di Foxconn, a presentare tre concept in collaborazione con la taiwanese Yulon Motor.

Gli investimenti 

Xiaomi ha confermato la produzione nel corso di un evento con gli investitori, successivamente è stato delineato anche l'impegno finanziario previsto, un investimento di 10 miliardi di dollari spalmati su 10 anni. Ecco, al netto delle velleità e dei volumi, basti pensare come gli investimenti dei costruttori puri, di chi cioè ha fatto e fa auto, siano nell'ordine di decine di miliardi di euro sull'elettrico. 

Il prossimo passo sarà quello di capire quale tipologia di veicolo elettrico ha intenzione di produrre Xiaomi, verosimilmente sarà un "dispositivo di mobilità", più che un concetto classico di auto, per uno dei più grandi brand cinesi dell'elettronica di consumo, che spazia dalla telefonia cellulare ai dispositivi smart.

E quanto di "automobilistico" avrà il progetto. Tanto più alta sarà questa quota tecnica tanto più andrà individuato un partner con il know-how specifico. Di certo, i canali preferenziali su approvvigionamento delle batterie e componentistica non saranno un problema da industria dell'auto...

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi