Volkswagen: nel 2025 venderemo 1 milione di elettriche l'anno

Volkswagen: nel 2025 venderemo 1 milione di elettriche l'anno

Il Gruppo di Wolfsburg ha presentato il programma Transform 2025: "Le nostre elettriche del futuro saranno il nuovo marchio di fabbrica Volkswagen

di Francesco Colla

22 novembre 2016

Poco più di un anno fa Matthias Muller, aveva enunciato i cinque pilastri su cui si sarebbe poggiata la Volkswagen del dopo Dieselgate. Anticipando, inoltre, che nel 2016 il Gruppo di Wolfsburg avrebbe reso nota le strategie per i prossimi dieci anni

Promessa puntualmente mantenuta con la diffusione del programma Transform 2025+: dietro al titolo da action movie cela la volontà di portare il colosso tedesco verso la mobilità sostenibile. Ne avevamo avuto un tangibile assaggio all’ultima edizione del Salone di Parigi con il debutto della concept elettrica ID, primo passo di un ambizioso progetto di evoluzione aziendale che passa anche attraverso il restyling della e-Golf.

Muteranno core business, competenze e valori entro il 2020, per giocare un ruolo chiave nella trasformazione dell’intera industria automobilistica, posizionandosi al top del mercato in Europa e Cina, grazie ai Suv, all’elettrificazione della gamma e all’evoluzione del design. Grandi volumi nel Vecchio continente e in Asia, sport utility di grandi dimensioni (vedi l’Atlas) e limousine nel Nord America: VW sarà sempre più un marchio globale capace di differenziarsi per penetrare al meglio in ogni società. 

“A partire dal 2020 – ha dichiarato il Ceo del Gruppo Herbert Diess – lanceremo la nostra principale offensiva elettrica. Nel 2025 vogliamo vendere 1 milione di auto elettriche all’anno, diventando il leader globale della e-mobility. Le nostre elettriche del futuro saranno il nuovo marchio di fabbrica Volkswagen”

La mobilità del futuro è sinonimo di tecnologia: tra dieci anni VW prevede di avere 80 milioni di utenti nel mondo. Ossia altrettante persone connesse con piattaforme digitali da aggiornare e implementare con app e servizi vari a pagamento.

Infine, il margine operativo, che è uno dei valori più importanti nei conti dell’industria automobilistica. L’obiettivo è quello di raddoppiarlo dal 2% del 2015, al 4% del 2020 e poi fino al 6% nel 2025, anche grazie al “patto per il futuro” presentato alcuni giorni fa. E che comporterà la riduzione di 23 mila posti di lavoro in Germania

La Volkswagen elettrica del futuro al Salone di Parigi

La Volkswagen elettrica del futuro al Salone di Parigi

La Volkswagen ID (si chiama così) è l’espressione dello stato dell’arte della tecnologia automobilistica sviluppata da VW.

Guarda il video

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi