Skoda Octavia Scout, la "allroad" si aggiorna

Skoda Octavia Scout, la "allroad" si aggiorna

Nuovi dotazioni e sistemi di bordo, 2.0 TDI 150 CV ora con cambio DSG, sistemi di assistenza per il conducente 

di Redazione

22 dicembre 2016

Skoda Octavia Scout, la all terrain ceca si presenta dotata di trazione integrale basata su una frizione a dischi multipli a controllo elettronico, di un’altezza da terra superiore di 30 mm e di un look particolare con cofano bombato, nuova calandra più ampia e dai gruppi ottici in design cristallino, proposti in tecnologia full LED con funzione AFS. Anche i gruppi ottici posteriori sono realizzati in tecnologia LED.

Ben visibili anche le protezioni sottoscocca in color argento csui paraurti anteriore e posteriore. Per l'offroad, oltre all’altezza da terra maggiorata e alla trazione integrale a controllo elettronico di serie, spiccano gli angoli caratteristici, che sono stati portati a 16,6° per l’angolo di attacco e 14,5° per l’angolo di uscita.

Motori, la principale novità è la disponibilità del 2.0 TDI 150 CV in abbinamento al cambio automatico DSG.

Su entrambi gli assali è presente  la funzione di bloccaggio elettronico del differenziale (EDL), sulle discese più ripide la funzione Off-Road permette di mantenere la velocità costante senza alcun intervento diretto.

Presenti anche la corona del volante riscaldata e i sedili dotati di funzione “Thermo-Flux” che aumenta la traspirabilità migliorando il comfort di seduta Il volume del vano bagagli va da 610 a 1.740 litri e, grazie anche alla larghezza di ben 1.010 mm, permette il carico anche di colli particolarmente ingombranti.

Infotainment. Il sistema top di gamma Columbus sfrutta un monitor da 9,2” ed è dotato di connessione LTE, offrendo ai passeggeri i vantaggi della navigazione in mobilità grazie all’hotspot Wi-Fi integrato. Completano l’offerta i nuovi servizi Skoda Connect che offrono al conducente più informazioni e assistenza in ogni situazione e che permettono di operare comodamente anche dal proprio smartphone o dal PC di casa.

Assistenza alla guida. Ci sono il Trailer Assist, il Blind Spot Detect che monitora l’angolo cieco in fase di sorpasso e il Rear Traffic Alert che durante le manovre in retromarcia sorveglia i dintorni dell’auto e segnala eventuali pericoli di collisione con veicoli che sopraggiungono. Crew Protect Assist, che chiude tettuccio e finestrini, oltre a tendere le cinture nell’imminenza di un impatto, lavora ora in sinergia con il Front Assist ampliato, che include la frenata automatica di emergenza e il riconoscimento dei pedoni

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi