I comandi vocali di Amazon Alexa a breve saranno sulle sulle Bmw. Il servizio ottimizzerà le attività del conducente a bordo dell’auto. Con la propria voce, senza staccare le mani dal volante, potrà ottenere tutte le informazioni necessarie in tempo reale. Invece di smanettare sul navigatore, domanderemo ad Alexa. Non solo indicazioni

Viene spiegato nel video di Bmw, girato su una portaerei trasformata in pista, aiuta a chiarire il funzionamento di Alexa. Il guidatore di una M4 pone delle domande di ogni genere e “la voce” risponde. Fissare un timer di 30″, scegliere la canzone preferita dalla playlist di bordo, fornire le informazioni meteorologiche in tempo reale, ordinare una pizza, aprire le porte del garage. Quasi tutto, insomma.

La parola magica che inizia tutto è Alexa. Una risposta per ogni domanda, senza mai togliere le mani dal volante. Il sistema utilizza una sim card interna e non si deve quindi collegare a uno smartphone e sarà disponibile anche sulle Mini. L’arrivo sulle Bmw in particolari mercati (Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania) è atteso per la metà del 2018. In Italia forse nel 2019.

La prima Casa a mettere Amazon Alexa a bordo però sarà Seat. Per fine anno, il controllo vocale sarà disponibile su Leon e Ateca.