Forza quattro, BMW M4 DTM col nuovo motore. Un futuro di serie?

Forza quattro, BMW M4 DTM col nuovo motore. Un futuro di serie?
Il quattro cilindri turbo è più potente dei vecchi V8 da corsa: potrebbe arrivare su modelli di produzione

di Francesco Forni

29 ottobre 2018

Il downsizing procede a tutti i livelli. BMW ha mostrato le prime foto ufficiali e fatto sentire il sound del nuovo motore quattro cilindri turbo della sua M4 DTM.

L’auto che competerà nella stagione 2019 del sempre popolarissimo e conteso Deutsche Tourenwagen Masters ha fatto la sua prima uscita ufficiale a Dingolfing, in Germania, portata in pista da Bruno Spengler. Col nuov propulsore sotto il vestito che va a sostituire i gloriosi V8. Scelta dettata dal regolamento: il frazionamento meno nobile però, grazie alla sovralimentazione, garantisce una maggiore potenza.

M3 ed M4 hanno già fatto questo salto con la nuova generazione qualche tempo fa, passando dal V8 al 6 cilindri in linea turbo. L’evoluzione nel motorsport col quattro cilindri potrebbe avere ripercussioni su modelli  di serie entro alcuni anni? Di certo BMW punta molto sul turbo. Non solo per obbligo di regolamento, ma per retaggio vincente.

Come conferma Per Jens Marquardt, direttore del Motorsport del Marchio bavarese. “Le BMW con i motori turbo vincono da quasi 50 anni. Nel 1969, al primo anno in gara, Dieter Quester vinse il campionato europeo Turismo con la BMW 2002 TI. E nel 1973 la 2002 Turbo di BMW fu la prima auto di serie tedesca a montare un turbo. Siamo molto contenti dei primi test. Il motore turbo di M4 DTM è potente e anche più efficiente dei V8 e inoltre ha un suono fantastico.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi