Il mezzo secolo di storia l’ha oltrepassato da un po'. C’è un altro “compleanno” da celebrare e Ford Mustang55 rende omaggio con un’edizione speciale, motorizzata V8, al 1964 che segnò la prima volta sulla scena della Mustang.

L’occasione vale anche altre novità, dalla versione EcoBoost 2.3 litri rivista con la dotazione di serie dello scarico a valvole attive, per modificare la sonorità del quattro cilindri, alla versione Mustang Bullitt da 460 cavalli, che continuerà a essere prodotta per un altro anno.

Ford Mustang Bullitt, un mito in formato Fastback: prova

Il centro della scena, però, lo occupa Mustang55. Quattro nuove colorazioni entrano nell'offerta della pony car, tra cui il Twister Orange e Grabber Lime, personalizzate dalle bande nere applicate lungo la fiancata, un cofano motore esclusivo, con sfoghi d’aria, il tetto nero lucido a contrasto, la griglia della calandra e della fascia paraurti anteriore differenziata nelle sfumature di nero, elementi diagonali compresi.

É una caratterizzazione tutta estetica, completata dai badge del modello, i cerchi da 19 pollici con superficie lavorata, interni con inserti in simil-fibra di carbonio, rivestimenti dei sedili in Alcantara e tunnel centrale rivestito in pelle.

Anche il pomello del cambio ha forme inedite rispetto ad altre versioni Mustang. L’edizione celebrativa verrà offerta con carrozzeria fastback e Convertible e tra gli accessori è compreso uno spoiler più pronunciato.

ECOBOOST STILE SHELBY

Gli interventi dedicati alla Mustang 2.3, invece, richiamano le Shelby GT350 e GT500, lo fanno con la colorazione Magnetic grey applicata alle calotte degli specchietti e lo spoiler posteriore, sul cofano debuttano le bande nere sfumate, oltre ai cerchi da 19 pollici.