Hyundai accelera ancora di più per la ricerca e lo sviluppo della guida autonoma, alleandosi con Aptiv (ex Delphi) colosso inglese per tecnologie per componenti auto. I due big mondiali hanno stipulato una joint venture per avere un boot nella progettazione, nello sviluppo e nella commercializzazione di tecnologie autonome di Livello 4 e 5.

Il programma prevede i primi test di sistemi di guida totalmente autonoma nel 2020. Nel progetto c’è una piattaforma di produzione disponibile per i fornitori di robotaxi, gli operatori di flotte e i Costruttori nel 2022.

Fifty Fifty. Hyundai e Aptiv avranno una partecipazione del 50%. il valore complessivo stimato è di 4 miliardi di dollari. Aptiv contribuirà con la sua tecnologia di guida autonoma, la proprietà intellettuale e circa 700 dipendenti concentrati sullo sviluppo di soluzioni di guida autonoma scalabili.

Il colosso sudcoreano, con Hyundai Motor, Kia Motors e Hyundai Mobis, parteciperà complessivamente con 1,6 miliardi di dollari in contanti al closing e 0,4 miliardi di dollari in servizi di ingegneria dei veicoli, risorse di Ricerca & Sviluppo e accesso alla proprietà intellettuale.

La joint venture sarà guidata da Karl Iagnemma, Presidente di Aptiv Autonomous Mobility, con sede a Boston e con centri tecnologici negli Stati Uniti e in Asia, compresa la Corea. Hyundai Motor Group e Aptiv nomineranno ciascuno un numero uguale di dirigenti per guidare la joint venture.

La Corea del Sud sarà il centro tecnologico chiave, base per la modifica dei veicoli e banco di prova per piattaforme di servizi di mobilità autonoma.