Meno auto per l’eco rottamazione, solo fino a Euro 3, ma più risorse a disposizione. Il Decreto clima del governo toglie dal mazzo le Euro 4, che parevano certe di rientrare nel provvedimento.

E invece no, il decreto che arriverà votato alla riduzione graduale dei sussidi fossili potenzialmente dannosi per l’ambiente, cambierà le carte intavola. In ogni modo, il 35% del Fondo di Sviluppo sarà dedicato a misure per ambiente e sostenibilità. Gli obiettivi del programma strategico nazionale per il contrasto ai cambiamenti climatici, per quanto riguarda le auto, saranno stimolati anche dalla eco-rottamazione con il fondo chiamato “Programma sperimentale - buono mobilità”.

Per il quale sono stati stanziati 255 milioni di euro fino al 2021. Non tanti, a dire il vero, dati i numeri dell’auto in Italia, 39 milioni di vetture circolanti e circa 1,9 milioni di immatricolazioni del nuovo l’anno.

Si tratta di 50 milioni in euro in più rispetto alla prima bozza. Spalmati in 5 milioni per il 2019, 125 per il 2020 (invece ce 100) e 125 milioni (erano sempre 100) per il 2021. La rottamazione però comprende, come si diceva fino agli Euro 3 e non gli Euro 4. E di questo le amministrazioni dovrebbero tener conto, a nostro avviso, se la decisione del Governo sarà questa. 

Il buono mobilità, per il trasporto pubblico o e-bike, resta di 1.500 euro per coloro che abitano in zone sotto sotto procedura di infrazione Ue per l’inquinamento dell’aria.

Intanto la Regione Lombardia con il bando “rinnova autovetture”, valido anche per la sostituzione con un’auto usata (purché virtuosa), applica incentivi fino a 8.000 euro di sconto per chi rottama la sua benzina Euro 2 o Diesel euro 5 per un’auto elettrica. I parametri per rientrare in questa agevolazione non devono avere emissioni superiori a 130 g/km di CO2, sia quelle e 126 mg/km di ossidi d’azoto (NOx).

Il bonus lombardo si somma a teoricamente all’ecobonus statale. Potente arrivare a 14.000 euro. Ma bisogna registrarsi al bando.

Ricordiamo come funziona l’ecobonus nazionale. Il provvedimento prevede 6.000 euro di incentivo per chi acquista un veicolo a basse emissioni (da 0 a 20 g/km di CO2) con rottamazione di una vettura della stessa categoria omologata alle classi Euro 1, Euro 2, Euro 3 o Euro 4. E 4.000 euro per compra un'auto nuova senza rottamare la vecchia. Sono invece 2.500 euro di vantaggio per chi acquista un veicolo con emissioni tra i 21 e i 70 g/km di CO2 e con rottamazione. E 1.500 euro senza la rottamazione.