Volvo XC40 Recharge, la prima elettrica svedese

Volvo XC40 Recharge, la prima elettrica svedese

Primo passo dell'ambizioso piano Volvo, che entro il 2025 vuole vendere il a batteria il 50% suoi modelli

di Francesco Forni

17 ottobre 2019

XC40 Recharge è il passo iniziale di Volvo in una grande sfida. La prima auto elettrica del Marchio, presentata a Los Angeles, rappresenta la testa di ponte di un progetto ardito.

Volvo XC40 Recharge FOTO

Volvo XC40 Recharge FOTO

E' a trazione integrale elettrica e garantisce un’autonomia di percorrenza di oltre 400 km (WLTP)e sviluppa una potenza di 408 CV. La batteria può essere ricaricata all’85% della sua capacità in soli 40 minuti se collegata a un sistema di ricarica veloce.

Guarda la gallery

Volvo ha annunciato che entro il 2025 vuole vendere il 50% dei suoi modelli nella configurazione full electric. Nei prossimi cinque anni lancerà sul mercato altrettanti modelli EV e predisporrà un piano di incentivi e promozioni. Sarà sufficiente per la rivoluzione a batterie?

Intanto c'è XC40 P8 AWD Recharge che apre la strada alla famiglia. Tutte le elettriche e le plug-in hybrid del Marchio saranno sotto al nome di Recharge.

Esteticamente l'esterno si differenzia per la calandra, il logo Recharge e la presa di ricarica nella stessa posizione del bocchettone. Difficile da distinguere, anche perché la base è la stessa delle versioni benzina e Diesel, ovvero la piattaforma modulare CMA (Compact Modular Architecture).

Volvo XC40 Recharge VIDEO

Volvo XC40 Recharge VIDEO

Trazione integrale elettrica, autonomia di oltre 400 km e potenza di 408 cavalli.

Guarda il video

La trazione integrale è elettrica, grazie ai due motori, uno per ciascun asse, che he erogano una potenza di sistema di 408 cavalli e una coppia di 660 Nm. Prestazioni: accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi, velocità massima  180 km/h. Il peso va da 2.150 a 2.250 kg.

L'autonmomia dichiarata da Volvo è di oltre 400 km nel ciclo WLTP, grazie alla  batteria agli ioni di litio, posta sul fondo, che ha una capacità di 78 kWh.  I tempi di ricarica sono stati comunicati per le "super colonnine": da 11 kW servono 7,5 ore, da 150 kW in 40 minuti si riottiene l'80% dell'autonomia. Per aumetare l'efficienza c'è il sistema di recupero di energia del sistema Brake-by-Wire.

Più spazio davanti. L'assenza del motore termico ha portato la nascita del frunk che nel cofano anteriore regala 31 litri di capacità: un borsone. Il bagagliaio posteriore ne perde a causa delle batterie: scende a 413 litri (460 sulle versioni a carburante) fino a un massimo di 1.342.

Comanda GoogleAndroid Automotive OS è il fulcro dell'infotainment di Volvo XC40 Recharge. Che anche in questo funge da apripista per la gamma. Intrattenimento, aggiornamento Over-the-air e altre funzioni saranno gestitte al modo  degli smartphone Android. Oltre a Volvo On Call, ci saranno i noti i Play Store, Google Assistant e Gogle Maps con tutti i servizi e streaming del caso.

 

 

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi