Quattro milioni 660mila veicoli, a tanto ammonta la produzione di auto in Germania nel 2019, un dato che sancisce il terzo calo annuale di fila nonché il livello di più basso raggiunto dal 1997. A renderlo noto è stata la VDA, la federazione dell'industria automobilistica tedesca che ha spiegato come il ribasso rispetto al 2018 sia stato del 9%.

Mercedes AMG G63 Edition 463: 240mila euro distrutti dall'influencer VIDEO

Esportazioni in ribasso, in crescita il mercato interno

Benché la produzione complessiva di automobili sia diminuita, sul fronte delle vendite interne, la Germania ha raggiunto il miglior risultato da circa 20 anni con 3.6 milioni di unità commercializzate. A influire sul ribasso della produzione è stata la contrazione della domanda sui mercati internazionali dovuta a una serie di fattori concomitanti come il rallentamento dell'economia globale, la cosiddetta guerra dei dazi e i conseguenti conflitti commerciali con gli Usa nonché i risvolti dello scandalo sulle emissioni diesel che ha interessato Volkswagen nel 2015 e che tuttora coinvolge il marchio in una serie di contenziosi legali.

Ecotassa 2020, l'elenco delle auto che dovranno pagare

La contrazione della produzione di auto in Germania – attesa anche per il 2020 – potrebbe avere risvolti significativi sul piano dell'occupazione, una prospettiva quest'ultima che si lega anche alla conversione del settore verso le auto elettriche, ambito che richiede l'impiego di meno forza lavoro. Stando alle stime, potrebbero essere circa 800mila i posti a rischio nell'industria automobilistica tedesca nei prossimi anni, un dato preoccupante e tale da destabilizzare ulteriormente la solidità di quello che è tuttora il settore trainante dell'economia nazionale.