Dal 31 marzo 2019 al 31 dicembre 2021 chi acquista una nuova auto alimentata a benzina o diesel con emissioni al di sopra dei 160g/km è tenuto a pagare una maggiorazione, la cosiddetta Ecotassa, sul prezzo di acquisto, calcolata in funzione della CO2 emessa per chilometro dal mezzo che eccede la soglia stabilita per decreto. Si tratta, di fatto, di una misura che ha l'obiettivo di disincentivare l'immatricolazione di auto inquinanti a favore di quelle ibride ed elettriche, per le quali, anche per l'anno 2020, è previsto un incentivo per l'acquisto.

Green deal europeo: obiettivo zero emissioni entro il 2050

Ecotassa, classi di acquisto e come si paga

Per la quantificazione della ecotassa, le auto sono suddivise in quattro classi in base al superamento delle emissioni e alla conseguente imposta da pagare all'acquisto. Le classi sono le seguenti:

161-175 g/km: 1100 €
176-200 g/km : 1600€
201-250 g/km: 2000€
oltre 250g/km: 2500€

Roma, stop Diesel Euro 3 dal 1 novembre: zone divieto e fasce orarie

Per il calcolo dell'Ecotassa, il parametro di riferimento sono le emissioni di CO2 indicate nel libretto di circolazione. A differenza dell'ecobonus o di altri incentivi, in cui è il venditore/concessionario a gestire la pratica, nel caso dell'ecotassa, spetta al proprietario dell'auto pagare il relativo tributo mediate apposito modello F24 sul quale saranno riportarti gli elementi identificativi del mezzo e il codice tributo 3500.

Ecotassa 2020, la lista della auto coinvolte

La lista delle auto interessate dalla tassazione è in continuo aggiornamento. Di seguito alcuni dei modelli coinvolti suddivisi per marchio

Volkswagen: Multivan, Tiguan, Tiguan Allspace e Touareg
Ferrari: 488 GTB e Spider, 812, F12, GT4 Lusso, Portofino e LaFerrari.
Fiat: 500X, 500L, Doblò, QUBO e Tipo
Mercedes: Classe B/C/E/G, GLA, GLC, GLE, GLS, CLA, GT, Maybach, S350/400/450/560/600/63/65, SL, SLC, V200 e V250, Classe C, Classe E,Classe G, Classe GLB, Classe S, CLS coupé, Classe V, GLC suv, GLC coupé
Mitsubishi: Outlander, Eclipse Cross e Pajero
Porsche: Macan, 718 Cayman, 911, Cayenne e Panamera
Ford: Edge, Focus, Kuga, Mondeo e Mustang, Galaxy e S-Max
Abarth: 124 Spider
Audi: A3, A4, A5, A7, A8, A6 A6 allroad, R8, RS3/4/5/6/7, S1/3/4/5/6/7, SQ5/7, TT, Q5, Q7 e Q8
Bentley: Bentayga, Continental GT e Flying
Nissan: X-Trail, 370Z e GT-R
Opel: Combo, Insignia, Mokka e Zafira
Peugeot: Traveller BlueHDi
BMW: 335d, 340i, 435d, 440i, 540i, 640d, 640i, 650i, 740Ld, 750d, M1/2/4/5/6, e X3/4/5/6/7, Serie 1, Serie 2, Serie 3, Serie 5, Serie 6 Gran Turismo, Serie 7, Serie 8
Citroen: SpaceTourer
Jaguar: E-pace, F-pace, F-type, XE, XF e XJ
Jeep: Cherokee, Compass, Grand Cherokee, Renegade e Wrangler
KIA: Optima, Sportage e Stinger
Land Rover: Defender, Evoque, Discovery, Range Rover Sport, Range Rover Velar e Range Rover
Alfa Romeo: 4C 1750, Giulia, Giulietta e Stelvio
Aston Martin: DB11, DBS Superleggera, Rapide S, V12, Vanquish cabrio e V8 Vantage
Maserati: Ghilbi, Levante, Quattroporte
Mazda: CX-5
McLaren: 540C, 570GT, 570S e 720S
Seat: Leon, Alhambra e Tarraco
Suzuki: Jimny
Toyota: GT86 e Land Cruiser
Volvo: S90, V60, V60 Cross Country, V90, XC40, XC60 e XC90
Renault: Koleos, Espace e Mégane