Aston Martin V12 Speedster, la formula barchetta appassiona

Aston Martin V12 Speedster, la formula barchetta appassiona

Verrà prodotta in serie limitata e rigorosamente a mano. Un pezzo per collezionisti, si rifà al design della CC100 Speedster concept e della DBR1 del 1959. Già ordinabile, il V12 twin turbo sviluppa 700 cv

8 gennaio 2020

Ferrari, McLaren, fino ad Aston Martin. Tutte accomunate da una voglia di Sessanta che ritorna. Aston Martin V12 Speedster renderà omaggio alla DBR1 vincente a Le Mans nel ‘59 e darà seguito al concept del 2013, la CC100 Speedster.

Lo farà con l’immancabile carrozzeria barchetta, già interpretata magistralmente da Ferrari SP1 e SP2 Monza e da McLaren Elva di recente, in un panorama delle supercar esclusive e in tiratura limitata che si rifà a canoni stilistici comuni. 

Design senza tempo, essenziali, un passato riletto con gli strumenti dell'hi-tech, dalle costruzioni e materiali fino all'aerodinamica. La silhouette accenna i tratti del modello che verrà prodotto da Q by Aston Martin, realizzata a mano e in 88 esemplari, già ordinabili e con le prime consegne in programma a inizio 2021.

Rispetto alla show car di 7 anni fa potrebbe evolvere soprattutto il design del frontale, seguendo lo sviluppo degli stilemi  prodotto da Aston Martin con modelli come nuova Vantage, ad esempio.

Leggi anche: DBS Superleggera, potenza brutale: il test

Due posti, un’attenta cura aerodinamica per generare la necessaria bolla d’aria a protezione dei passeggeri - salvo voler obbligare all'utilizzo del casco -, vista l’assenza del parabrezza.

Motore, numeri da DBS

Tiratura a parte, Aston rivela le caratteristiche del motore che andrà sotto il cofano anteriore. Sarà il V12 twin-turbo da 5.2 litri, da 700 cavalli e 700 Nm, abbinato alla trasmissione ZF 8 marce, installata al posteriore. Potenza appena 15 cavalli inferiore se confrontata con DBS Superleggera e 200 Nm di coppia motrice in meno, valori bilanciati da una prevedibile, corposa, riduzione del peso.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi