Inizia ad assumere contorni un po’ più chiari il progetto di suv urbano Toyota. Arriva anzitutto l’ufficialità sul lancio di un nuovo modello, i cui tempi, volumi produttivi e il nome saranno annunciati in un secondo momento.

Come già analizzato, la versatilità dell’architettura TNGA-B è tale da consentire lo sviluppo di un suv che abbia dimensioni diverse dalla nuova Yaris, che vada a operare nel segmento B, dei modelli prossimi ai 4,20 metri di lunghezza. Praticità e posizionamento saranno diversi da Toyota C-HR, attualmente prima freccia nella faretra Toyota suv, accanto al calibro superiore di RAV4.

Produzione del B-suv Toyota

Una dozzina di anni fa il marchio presidiava un pionieristico settore dei crossover urbani con la Urban Cruiser. Sarà grossomodo un tornare a giocare la partita con in palio importanti quote di mercato e un tasso di crescita della tipologia di prodotto garantito.

“Il modello si sommerà al successo di Yaris in Europa e, insieme, ci aspettiamo che i due veicoli pesino per circa il 30% dei volumi di vendita Toyota in Europa entro il 2025.

Non dovrete attendere troppo a lungo prima di scoprire il design definitivo e vedrete non si tratta di una Yaris semplicemente con le protezioni sulla carrozzeria e sospensioni rialzate, sarà un B-suv del tutto distinato, con un design dinamico e compatto, una personalità a sé”, ha anticipato il vicepresidente di Toyota Europe, Matt Harrison. Yaris e suv urbano verranno prodotti nell'impianto francese vicino Valenciennes.

Caratteristiche: sì ibrido, anche E-Four?

La differenziazione stilistica è chiara già dalle linee della silhouette, che tracciano dettagli di ispirazione RAV4, come la lavorazione del montante posteriore e i passaruota squadrati, tratti molto diversi dallo stiloso e “coupé” C-HR.

Sarà un suv chiaramente con una proposta full hybrid di ultima generazione e potrebbe sfoggiare anche una soluzione quattro ruote motrici E-Four.