Toyota si appresta a richiamare 3.4 milioni di auto vendute in tutto il mondo, a causa di un malfunzionamento al sistema airbag, tale da mettere in pericolo la sicurezza dei passeggeri in caso di incidente. La campagna di richiamo riguarda, nello specifico,  i modelli Corolla 2011-2019, Matrix 2011-2013, Avalon 2012-2018 e Avalon Hybrid 2013-2018. La maggior parte dei veicoli sottoposti a richiamo, ben 2.9 milioni, sono stati venduti negli Stati Uniti.

Toyota, gli interventi per il difetto all'airbag

A causare il problema al sistema airbag delle auto Toyota sottoposte a richiamo è un'unità di controllo sprovvista di una protezione contro il rumore elettrico. La falla potrebbe causare, pertanto, un'apertura incompleta o totale degli airbag in caso di incidente. Sulle auto sottoposte a richiamo sarà installato un filtro anti rumore, posizionato tra il modulo di controllo del sistema airbag e la centralia di cablaggio.

Non è la prima volta che Toyota sottopone alcuni dei propri modelli a una campagna di richiamo per problemi relativi al funzionamento dell'airbag. Era già accaduto nel 2018, quando il richiamo coinvolse quasi un milione di auto vendute prevalentemente in Europa, in particolare la Corolla e la Avensis.

Toyota presenta Woven City, il progetto della città del futuro